Forlì, partecipazione alla vita democratica "Let's speak up"

Forlì, partecipazione alla vita democratica "Let's speak up"

Il centro Europe Direct - Punto Europa di Forlì , in collaborazione con il Comune di Forlì, organizza una Tavola rotonda aperta al pubblico sui temi del progetto "Let's speak up! For improving our democratic vision". Nei giorni 1 e 2 dicembre, vari rappresentanti del Comune di Forlì, dell'Università di Bologna, sede di Forlì, e dell'associazionismo giovanile discuteranno di cittadinanza attiva e partecipazione alla vita democratica locale, nazionale ed europea con i ragazzi partecipanti al progetto e con il pubblico forlivese.

 

Promozione della cittadinanza attiva fra i giovani, Disabili e occupazione, accesso universale all'informazione e alla cultura, discriminazioni di genere per le persone con disabilità, ultimi sviluppi della legislazione europea in materia di persone con disabilità: questi alcuni fra i temi che verranno affrontati nella Tavola rotonda.L'incontro, primo momento pubblico del progetto "Let's speak up! For improving our democratic vision", avrà luogo il 1° dicembre dalle 15.00 alle 18.00 e il 2 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 presso la Sala Gandolfi di Palazzo Orsi Mangelli, Corso Diaz, 45, Forlì.

 

L'obiettivo della Tavola rotonda è promuovere la partecipazione giovanile alla vita politica, con

particolare riguardo ai giovani svantaggiati e, ancor più nello specifico, ai minorati visivi.

L'incontro vuole anche stimolare la riflessione sulla varietà di punti di vista e prospettive su ciò

che significa essere un "cittadino attivo" e sulle implicazioni pratiche della promozione della

"cittadinanza attiva" per i giovani europei e per i decision maker. Inoltre, obiettivo della tavola

rotonda è rendere consapevoli i giovani del loro potere di influenzare la società attraverso un

atteggiamento criticamente costruttivo e del loro ruolo nella cosa pubblica a fianco dei loro

rappresentanti.

 

Nel corso dello svolgimento del progetto, i 30 ragazzi partecipanti - di cui 8 con minorazione

visiva - hanno analizzato e studiato varie problematiche e hanno adottato nello scorso maggio

una proposta di risoluzione che sarà l'elemento di partenza per la discussione nella Tavola

rotonda, primo momento pubblico del progetto. L'incontro sarà moderato dai giornalisti Massimo Tesei e Maurizio Molinari, che guideranno il dibattito sul tema della cittadinanza attiva dei giovani a livello locale, nazionale ed europeo, in una discussione aperta al pubblico ed a cui parteciperanno rappresentanti del Comune di Forlì, della sede forlivese dell'Università di Bologna e dell'associazionismo giovanile locale. Per una lista completa dei partecipanti si veda la brochure d'invito.

 

Il progetto "Let's speak up! For improving our democratic vision", finanziato nell'ambito del

programma europeo "Youth in action", prevede attività rivolte a e svolte da giovani fra i 18 e i

30 anni. L'obiettivo è far loro acquisire gli strumenti per avanzare le proprie istanze ai decision makers locali ed europei attraverso attività volte al coinvolgimento dei ragazzi e delle ragazze nella vita politica a tutti i livelli, da quello del loro comune di appartenenza fino a quello relativo all'UE, e di incentivare la loro partecipazione al processo democratico. Il progetto è realizzato dallo Europe Direct - Punto Europa di Forlì in partenariato con l'associazione rumena Pontes e prevede la partecipazione di ragazze e ragazzi sia disabili che normodotati. Il progetto darà la possibilità ai giovani coinvolti di partecipare a uno scambio fra culture diverse e di confrontare la situazione delle persone con disabilità nei due Paesi e la loro integrazione nelle rispettive società, nonché di condividere buone pratiche ed esperienze di vita.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -