Forlì, Pasini (Udc): "Forlì svantaggiata nei trasporti"

Forlì, Pasini (Udc): "Forlì svantaggiata nei trasporti"

Le esternazioni di questi ultimi giorni che vengono dal PD riminese per bocca di Andrea Gnassi, in merito allo scalo aeroportuale forlivese, sono francamente inaccettabili e lasciano chiaramente capire che, come per gli insediamenti fieristici, l'obiettivo è quello di creare un asse Rimini-Bologna che tagli fuori Forlì. Quest'ottica, che malcela il solito concetto di campanilismo, non porta da nessuna parte e non dimostra maturità nell'affrontare organicamente la questione dello sviluppo complessivo della Romagna.


Intendiamoci noi non vogliamo sostenere a tutti i costi un "carrozzone" che continua a perdere colpi: al contrario auspichiamo una forte partnership fra Pubblico e privato che produca una strategia industriale vincente, che dia forza e credibilità al nostro aeroporto. A questo proposito crediamo che il polo agroalimentare romagnolo che gravita attorno all'area di pertinenza del Ridolfi possa essere in proiezione un mercato molto interessante per il trasporto aereo, a patto che, a fianco del trasporto su gomma, possa essere sviluppato quello per via aerea, in modo che in un futuro prossimo, per esempio, le nostre pesche possano essere commercializzate fresche fin negli Stati Uniti.


Su questa emergenza allora sollecitammo l'amministrazione comunale di Forlì ed apprezzammo l'interessamento del vice-sindaco Biserna. Oggi, con costernazione, apprendiamo dalla stampa, che per i forlivesi dopo il danno è arrivata la beffa: Faenza ha ottenuto nuove soste di Eurostar City, Forlì niente di niente. Sollecitiamo, a questo punto, la Giunta ad alzare la voce senza mezzi termini nei "tavoli" che contano (Regione e Direzione Ferrovie), perché i forlivesi hanno diritto a servizi decenti e sono stufi di essere presi in giro.

 

Andrea Pasini

Segretario provinciale UDC

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -