Forlì, passano in Consiglio due ordine del giorno del centro-destra

Forlì, passano in Consiglio due ordine del giorno del centro-destra

FORLI' - Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl, evidenzia che «altre due mozioni della minoranza sono state approvate in Consiglio Comunale». I documenti, con Rondoni primo firmatario, erano stati sottoscritti dai consiglieri Pdl e Udc. La mozione sul 150° dell'Unità d'Italia chiede di convocare una seduta del Consiglio Comunale dove «i consiglieri comunali rappresentanti dei cittadini intervengano sulla storia e le prospettive della nostra Repubblica e sia eseguito l'inno nazionale rispondendo così all'appello del Presidente della Repubblica intervenuto in Consiglio Comunale il 7 gennaio». La mozione è stata approvata nella seduta del 16 giugno con i voti favorevoli dei gruppi Pdl, Idv, Destinazione Forlì, Pd e l'astensione di due esponenti Pd.

 

La seconda mozione, approvata sempre il 16 con i voti favorevoli dei gruppi Pdl, Idv e Pd, con l'astensione di due consiglieri Pd e il voto contrario di altri due del Pd, chiede «di sostenere ogni iniziativa utile a tutelare e a difendere la libertà religiosa, di condannare ogni forma di discriminazione, minaccia e attentato contro i cristiani e ogni altra confessione religiosa». Si chiede, inoltre, al Comune di Forlì di promuovere iniziative per la tutela della libertà religiosa. Il documento è stato ispirato dalle recenti persecuzioni e uccisioni di uomini e donne, a causa della loro fede cristiana, in Egitto, Iraq, Pakistan e altre zone del mondo, dal caso di Asia Bibi, e dall'assassinio del ministro pakistano per le minoranze religiose, il cattolico Shahbaz Bhatti.

Domenica 19 giugno, inoltre, Rondoni parteciperà alla visita di Papa Benedetto XVI a San Marino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -