Forlì: pedofilia, parla Pascarella: ''quel bimbo aveva bisogno d'affetto''

Forlì: pedofilia, parla Pascarella: ''quel bimbo aveva bisogno d'affetto''

Forlì: pedofilia, parla Pascarella: ''quel bimbo aveva bisogno d'affetto''

FORLI' - "Quel bambino aveva molto bisogno di affetto". Si è difeso così Michele Pascarella, l'animatore forlivese di 37 anni arrestato dai Carabinieri con l'accusa di aver abusato di un bimbo di cinque anni che gli era stato affidato nell'estate del 2007 e di un 24enne disabile. Il tribunale collegiale di Forlì, presieduto da Orazio Pescatore (a latere Luisa Del Bianco e Giorgio Di Giorgio), ha aggiornato la prossima udienza al 2 marzo, giorno della probabile sentenza.

 

Nel corso del dibattimento di lunedì, durato circa nove ore, sono state proiettate le immagini delle telecamere nascoste dei Carabinieri nell'abitazione dell'animatore quando era stato incaricato dai servizi sociali del Comune di Forlì di prendersi cura del bambino. Il video è stato commentato sia dal pm Fabio Di Vizio, titolare dell'inchiesta, che dai legali dell'imputato (Barbara Urbini e Marco Martines).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha parlato anche Pascarella, giustificando quei "baci paterni" al bimbo perché "aveva molto bisogno d'affetto". L'udienza è stata aggiornata al 2 marzo, quando presumibilmente arriverà il verdetto dei giudici. In caso di condanna, l'animatore forlivese potrà beneficiare di uno sconto di pena dato che il giudizio arriverà con rito abbreviato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -