Forlì, Pedulli (Pd): "Primarie strumento da rivedere"

Forlì, Pedulli (Pd): "Primarie strumento da rivedere"

FORLI' - Le primarie sono uno strumento da rivedere. E' l'opinione di Giuliano Pedulli. Così il neo-consigliere regionale del Pd: "All'indomani delle primarie di Forlì per la candidatura a sindaco parlai di rischio di scorribande e posi il problema di una revisione statutaria: era una affermazione di principio, non legata al caso specifico".

 

Per Pedulli "quella affermazione oggi è rilanciata anche da Franco Marini, che parla di uno Statuto che ‘è un catalogo di contraddizioni, c'è anche un forte rischio di inquinamento' e ‘la segreteria è ridotta a un gratta e vinci'". Chiaramente il riferimento è all'incursione di Beppe Grillo nel Pd. "Ciò conferma l'opinione di quanti, come me, fin dall'inizio hanno considerato non condivisibili alcune parti dello statuto e macchinose le regole", critica Pedulli.

 

Conclude Pedulli: "Personalmente non ho cambiato opinione sul fatto che le primarie sono uno strumento importante di partecipazione e di democrazia,però devono essere più trasparenti". All'esponente del Pd non va giù in particolare "una contraddizione: perché chiudere le nuove iscrizioni al 21 luglio, per quanti potranno votare nei circoli l'11 ottobre, mentre per coloro che potranno partecipare alle primarie del 25 ottobre non esiste alcun limite temporale?".

 E conclude: "Per quanto riguarda il segretario del Partito, però, non credo proprio che il metodo migliore sia quello delle primarie, appesantito dal sistema bizzarro previsto dall'attuale statuto".

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Bene, credo che in queste poche parole riportate dalla notizia ansa, il Lider Maximo abbia centrato esattamente il problema della futura estinzione del PD... la implosione della struttura organizzata del vecchio PCI è destinata a diventare un buco nero nella galassia politica italiana... Lo tsunami ha già coinvolto la parte più a sinistra Verdi, PdCI, Rif.Com. e ora sta arrivando al PD... D'Alema, dato che è stato a Forlì qualche giorno fa, dovrebbe cercare di comprendere perchè localmente il PD bene o male galleggia... forse che i Forlivesi siano in anticipo ed hanno capito che l'unico modo di far sopravvivere la sinistra è quello di rompere con le rigide strutture di partito ed accogliere chi ha qualche cosa di nuovo da dire e da dimostrare alla "società civile"?

  • Avatar anonimo di massimo m.
    massimo m.

    Ansa, Roma 5 luglio 2009: "le primarie per l'elezione del segretario sono una regola assurda, figlia di una concezione che ha portato la società civile a invadere, occupare il partito" Questa affermazione è di Massimo D'Alema. Quale concezione di partito sottintende questa affermazione? Io non la condivido, ben venga la società civile ad INVADERE, OCCUPARE, PERMEARE, FARE PROPRIO, IMPREGNARE, COMPENETRARE, CONDIZIONARE, INFLUENZARE, PERVADERE, CONQUISTARE il Partito democratico. E' chiaro che un partito fatto così è più difficile da controllare, benissimo non voglio un partito che qualcuno possa CONTROLLARE.

  • Avatar anonimo di Barnaba
    Barnaba

    Le Primarie i compagni le hanno inventate per epurare nel PD i democristiani. Ora che si ritorcono contro di loro vogliono cambiare le regole... IO NON CI STO!!! diceva San Oscar Luigi Primarie subito... anche per il CONSIGLIO REGIONALE

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Caro consigliere Pedulli, spero sinceramente che il partito democratico eviti di ridarle la possibilità di ricandidarsi per la regione. Ogni tanto anche per loro arriva il momento di fare un po' di pulizia, come Forlì dimostra, e vista l'importanza della regione spero vivamente che il suo nome non sia nella lista deicandidati.

  • Avatar anonimo di benpensante
    benpensante

    Caro Pedulli : ci se ne accorge solo ora che uno strumento di democrazia se gestito da persone per bene è tale ,ma se gestito da procacciatori di voti non è piu' tale ma un mezzo per arrivare al potere in modo legittimo ma immeritato.A Forli ne sappiamo qualcosa...vero ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -