Forlì, perde la causa per curarsi da una malattia rara. La battaglia di Giulia Lo Pinto

Forlì, perde la causa per curarsi da una malattia rara. La battaglia di Giulia Lo Pinto

Forlì, perde la causa per curarsi da una malattia rara. La battaglia di Giulia Lo Pinto

FORLI' - Ha perso. Almeno dal punto di vista legale. Giulia Lo Pinto ha visto respinta dal giudice civile del tribunale di Forlì, Marcella Angelini, la sua richiesta di rimborso all'Ausl per le cure sostenute al Environmental health center a Dallas. Già. Perchè Giulia soffre di Multiple Chemical Sensivity, una malattia rara, non riconosciuta come tale dal Consiglio Superiore di Sanità, che comporta l'allergia a tutti gli agenti chimici. Quindi la donna, 43 anni, deve sottoporsi a cure specifiche.

 

Per questo si reca a Dallas dove può trovare medicinali specifici e cure adeguate. Il rimborso chiesto all'Ausl di Forlì, per il viaggio e le cure negli Stati Uniti, ammonta a 54mila euro. Ma il giudice, dopo avere riesaminato tutta la documentazione, ha respinto la richiesta. Giulia a causa della sua malattia non può lavorare, deve muoversi sempre con una mascherina, deve respirare aria decontaminata, mangiare cibi particolari e usare farmaci diversi. Ora promette di continuare a lottare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -