Forlì, piano del traffico: tensioni in giunta, in bilico l'assessore Morelli

Forlì, piano del traffico: tensioni in giunta, in bilico l'assessore Morelli

Tensioni nel centrosinistra forlivese sul piano del traffico. La giunta comunale guidata da Nadia Masini, nella riunione di martedì avrebbe dato il via libera alle modifiche al piano del traffico e della sosta dopo le indicazioni arrivate dai commercianti, con la novità della sperimentazione della sosta gratuita in centro al sabato pomeriggio e dopo le 18. L’assessore alla Mobilità, la verde Sandra Morelli, sarebbe pronta a farsi da parte se la decisione venisse confermata.


“E’ una decisione che non dipende da me – spiega l’assessore Morelli a RomagnaOggi.it – bisogna capire cosa vuole fare il sindaco. E’ chiaro che se il piano del traffico verrà modificato, ci saranno delle azioni di conseguenza da parte mia”.


LE PROPOSTE DEI COMMERCIANTI

Modifiche alla sosta. Entrando nello specifico delle proposte, Confesercenti sulla sosta ha proposto di rivedere tutte le tariffe. Per i parcheggi gestiti da ‘Coforpol’ di fascia ‘A’ (parcheggi Matteucci, Cavour, Carmine e XX Settembre) gil esercenti hanno proposto 0,80 € per la prima ora non frazionabile e 1,50 € per le ore successive (frazionabile in unità di € 0,10, equivalenti a 4 minuti di sosta).


Sui parcheggi su trada gestiti da Atr, per quanto riguarda quelli di fascia ‘A’ Confesercenti chiede 0,80 € per la prima ora (con pagamento minimo di € 0,40) e 1,50 € per le ore successive (frazionabile in unità di € 0,10, equivalenti a 4 minuti di sosta).


Per quelli di fascia ‘B’ targati sempre Atr, la proposta chiede una tariffa di 0,60 € per la prima ora (con pagamento minimo di € 0,30) e 1,20 € per le successive (frazionabile in unità di € 0,10, equivalenti a 5 minuti di sosta).


Nuove aree pedonali urbane. I commercianti chiedono poi di istituire nuove aree pedonali urbane, in particolare in corso Diaz, nel tratto tra via Merenda e via Missirini; nel tratto di strada tra tra Via Allegretti (a filo con Via Filopanti) e Via Bixio (a filo con A. da Brescia).


Un’altra area pedonale viene richiesta per il lato delle attività commerciale di Piazza delle Erbe, da Via Matteucci a Via De Amicis, con relativa deviazione del traffico veicolare proveniente da Via Matteucci all’interno della Piazza, mantenendo inalterato il parcheggio che prevederà una unica corsia in entrata ed uscita sia per coloro che vorranno parcheggiare, sia per coloro che transiteranno per raggiungere Via Orselli e Piazza del Duomo.


Ripristino di viabilità. Tra le richieste, Confesercenti inserisce anche il ripristino della viabilità in Via G. Regnoli, da Via Fratti fino a Via Cignani, in attesa di uno studio approfondito che riguardi una pedonalizzazione “servità e di qualità” da sottoporre alle organizzazioni ed agli stessi operatori economici;


L’associazione guidata da Giancarlo Corzani, poi, chiede di ripristinare il tratto di Corso Mazzini, da Via Orsini fino a Via Cantoni e Via Fratti, in maniera da permettere un accesso più dinamico agli importanti parcheggi di Piazza Erbe (da Via Cantoni) e Piazza del Carmine (da Via Fratti). Tale provvedimento, nel contempo, permetterebbe di ricreare quelle opportunità “commerciali” nne ell’intera area ora soffocate da una Z.t.l. inopportuna e mal pensata.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -