Forlì, Pirini (DestinAzione) attacca: "L'assessore continua a sminuire divanopoli"

Forlì, Pirini (DestinAzione) attacca: "L'assessore continua a sminuire divanopoli"

Forlì, Pirini (DestinAzione) attacca: "L'assessore continua a sminuire divanopoli"

FORLI' - "Mentre il concreto sindaco Pd di Bertinoro Nevio Zaccarelli e Confartigianato discutevano del problema dei cinesi nel settore dei divani, a Villafranca si svolgeva un'altra assemblea, dove il neo-eletto Consigliere Regionale PD Tiziano Alessandrini, accompagnato dall'assessore alle attività produttive Maria Maltoni, entrambi provenienti dalle associazioni di categoria, sostenevano che il problema divanopoli tutto sommato non è così grave": è quanto sostiene Raffaella Pirini, consigliera comunale di DestinAzione.

 

E aggiunge: "Inoltre hanno sostenuto che quanto denunciato dal video di DestinAzione Forlì non corrisponde alla reale situazione; non solo, ma veniamo paragonati alla Lega, accusati di strumentalizzare la fobia per gli asiatici". E attacca: "Ficcare la testa sotto la sabbia per fare finta di nulla è un comportamento grave per i cittadini, gravissimo ed inaccettabile per gli amministratori.  Mercoledì sera a Bertinoro si è tenuta una importante quanto partecipata assemblea sul mobile imbottito, dove i rappresentanti delle associazioni di categoria hanno presentato il loro operato  cercando di difendersi dalle accuse di immobilismo".

 

E ancora: "Un applauso particolarmente sentito e prolungato è scoppiato quando Don Giuseppe Tagariello, della Diocesi di Imola, ha posto questa semplice domanda: "Ringrazio il gran lavoro del sindaco di Bertinoro Zaccarelli, ma perchè questo incontro non si è fatto a Forlì?". Nelle prime file sedevano diversi imprenditori e rappresentanti delle istituzioni, oltre naturalmente a Manuela Amadori ed Elena Ciocca, che a Forlì si ritiene opportuno non invitare", sostiene Pirini.

 

Che conclude: "Si tende, insomma, a fare della questione un problema politico dove tutto ciò che non combacia con la "superiorità morale" del PD diventa automaticamente di destra. E' innegabile che gli operatori del settore del mobile imbottito hanno a che fare con un sistema malato, dove diversi soggetti (italiani e non) lucrano letteralmente sull'ignobile sfruttamento del lavoro di  immigrati, tra le prime vittime in assoluto".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -