Forlì, polemica sull'acqua pubblica. Forza Nuova: "Raccoglieremo le firme"

Forlì, polemica sull'acqua pubblica. Forza Nuova: "Raccoglieremo le firme"

Forlì, polemica sull'acqua pubblica. Forza Nuova: "Raccoglieremo le firme"

FORLI' - Forza Nuova non farà parte formalmente del comitato per la promozione del referendum sull'acqua pubblica, ma ugualmente metterà a disposizione i suoi militanti e simpatizzanti, la sua organizzazione, per la raccolta delle firme necessarie per la presentazione del referendum. "Attendiamo fiduciosi che qualcuno del comitato ci dia i moduli e le istruzioni per la raccolta delle firme", commenta Claudio Marconi, segretario per la Romagna di Forza Nuova.

 

E' la risposta della formazione di estrema destra che arriva dopo la polemica sollevata da Rifondazione Comunista, che è arrivata a minacciare la fondazione di un comitato autonomo per il referendum contro i provvedimenti di liberalizzazione dell'acqua, se nel comitato fosse entrato anche Forza Nuova, presente all'ultima riunione con un suo esponente.

 

Dice Marconi: "A noi non interessa essere o non essere nel comitato o nelle liste di sostegno - questo interessa altri che, non essendo sinceri, ci vogliono mettere il cappello sopra, a noi interessa presentare e vincere il referendum contro la liberalizzazione dell'acqua. Interessa vincere il referendum perché questa, almeno per noi di Forza Nuova, è una battaglia da fare contro il capitalismo , le multinazionali insomma contro gli affamatori di sempre del popolo".


Ed infine: "Forti di questa convinzione,avendo a cuore gli interessi generali e non del partito, abbiamo partecipato per portare il nostro contributo. Nella riunione di giovedì 15 scorso il relatore diceva che questa è una battaglia di democrazia, ma quale democrazia, quella teorica dunque il
concetto di democrazia o quella pratica dunque quella dei partiti ? A noi, dopo il comunicato di Rifondazione e quello del Comitato ci sembra che sia quella dei partiti".

Ed infine a Rifondazione Comunista: "Alle risibili accuse di razzismo, che secondo l'etimologia del termine significa la non accettazione del diverso, possiamo rispondere che Rifondazione, mettendo il veto sulla nostra presenza, ben rappresenta una forma di razzismo. Giusto per amore della verità dobbiamo rimarcare il fatto che i deputati di Rifondazione, pacifisti da sempre,dicono loro, hanno votato, durante il governo Prodi, le guerre americane di "esportazione della democrazia" dall'Afganistan, all'Iraq, come doverosi chiarimenti di coerenza"

Commenti (14)

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Vorace capitalismo? A me par di capire che al limite il capitale serva per acquisire legittimamente ciò che lo Stato mette a disposizione. E' lo Stato ad essere mortifero, si impossessa a costo zero dell'acqua su un territorio, e ritiene di avere titolo per concederne la distribuzione, traendone profitto, al miglior offerente o all'amico con la tessera giusta. Strano che però agli occhi di molti la colpa sia sempre del capitale e non dello Stato e di chi ne tiene le redini. Nel caso che un disinformato utente ha citato come esempio della voracità del capitalismo, ciò è lampante: è la Regione Sicilia, dietro pagamento, a dare volontariamente in concessione a Nestlè la possibilità di utilizzare l'acqua in provincia di Agrigento per le proprie necessità industriali. Se poi, in conseguenza di tale concessione, tale acqua scarseggia e le famiglie devono pagare carissime bollette per la depurazione e il consumo di ciò che rimane, è colpa dell'amministrazione locale; l'obbligo di provvedere all'acqua dei cittadini e di valutare quanto concederne ad uso privato, è suo, e di nessun altro, tantomeno di un privato. La mia domanda anche qui è la solita: chi dà titolo a un gruppo di persone che si fa chiamare "Stato", ora prevalentemente di un colore politico, talvolta di un altro, a ritenersi proprietario dell'acqua presente su un dato territorio, tanto da poter decidere come distribuirla e a chi concederne l'uso? Qualcuno ricorda di aver mai delegato tale prerogativa, col rischio di morire di sete a norma di legge? Io no.

  • Avatar anonimo di Pistolafumante
    Pistolafumante

    Il signor Fiore dimentica una caratteristica essenziale della democrazia. La capacità delle persone di autodeterminarsi. Di fronte all'incedere mortifero del vorace capitalismo, chiunque o un insieme di gruppi, animato da affinità ideale, può decidere in piena autonomia, da chiunque, da qualunque potere o partito, di unirsi per formare un Comitato cittadino che sia vincolato dalle proprie ragioni e dalle proprie esigenze. Quindi, se in democrazia esiste questa fantastica opportunità di unirsi, autodeterminandosi in modo da esprimere il proprio Dna, diverso da tutti e da ogni altro, rimane legittimo e democratico che questo Comitato Promotore nazionale "Acqua bene comune" decida liberamente le modalità di collaborazione e di adesione di genti e gruppi. Il principio democratico non è violato affatto, in quanto ogni singolo cittadino può firmare e raccogliere firme(senza vantare vessilli di partiti esclusi), inoltre ogni altro gruppo escluso a sua volta può decidere liberamente di indire un altro referendum sulla base delle proprie prerogative e dei propri ideali. Quindi, massima libertà di autodeterminarsi e di indire ogni referendum. Ma non potete pretendere che una parte della società civile accetti che un partito come FN raccolga firme nel nostro nome. Quindi, non si rammarichi ma vi preghiamo di indire un vostro referendum targato FN. QUINDI, RACCOGLIETE PURE LE FIRME, COME GRUPPO FN, MA PER UN ALTRO REFERENDUM E NON IN NOSTRO NOME, NON PER IL NOSTRO REFERENDUM. PS. Singolarmente, potete pure FIRMARE o PARTECIPARE alla raccolta, ma solo ai nostri banchetti e senza i vostri simboli di partito

  • Avatar anonimo di Forza Nuova Forli
    Forza Nuova Forli

    Vi informiamo che, mentre Forza Nuova Romagna sta verificando in quali sedi difendere la propria immagine dai danni arrecati, l'on. Roberto Fiore, segretario nazionale, ha dato mandato ai suoi legali di inoltrare una denuncia penale nei confronti del Comitato nazionale per tutelare la propria immagine e quella del partito c he rappresenta. La risposta integrale dell'on. Fiore: Spettabile Comitato Promotore, avendo preso visione della lettera da voi oggi inviatami, via posta elettronica, in cui mi comunicavate il vostro rifiuto di accettare me ed il partito politico da me legalmente rappresentato (Forza Nuova), nel vostro Comitato Referendario mi preme sottolineare quanto segue: 1) scrivere che la lotta per l' affermazione del carattere di "bene comune" dell'acqua sia collegata ad una ideologia o particolari principi politici non ha alcun fondamento logico, né giuridico. Tale affermazione è palesemente falsa e finalizzata alla discriminazione. 2) dichiarare per iscritto che il partito da me legalmente rappresentato, Forza Nuova, sia una "organizzazione razzista e radicalmente contraria alla solidarietà fra popoli e tra le persone" è palesemente diffamatorio e, su questa base, ho gia dato disposizione ai legali, miei e del partito, per la presentazione di una denuncia penale per diffamazione nei vostri confronti con conseguente, successiva, richiesta di risarcimento dei danni arrecati alla mia immagine e a quella del partito da me rappresentato; 3 ) inoltre, nell'elenco delle persone, gruppi e organizzazioni che sostengono la vostra iniziativa sono numerosi gli elementi ancora ufficialmente collegati alla logora ideologia marxista che ancora annovera, nel suo bagaglio dottrinale, l' odio di classe. Ritengo che il vostro alzare paletti ideologici sia foriero di fallimenti, offra la possibilità a strutture dai fini dubbi (come la IDV) di indire una propria raccolta di firme sulla base di un differente quesito referendario e riporti ad una logica di divisione del popolo che dovrebbe essere unito quando ha da far valere sue giuste e sacrosante istanze. Tale divisione non può che favorire chi vuole mettere l' acqua (e non solo quella!) nelle mani di speculatori senza scrupoli. Forza Nuova sostiene da sempre, con estremo vigore, la causa "acqua bene comune" e pertanto perseguirà l' obiettivo di sottrarla alla logica del profitto e della speculazione e di mantenerla nelle mani del popolo. On Roberto Fiore

  • Avatar anonimo di Pistolafumante
    Pistolafumante

    Ehehe, simpatico Vico. La libertà di espressione è garantita proprio dalla dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Infatti, io ho detto che codesti esponenti di FN possono anche partecipare singolarmente, ma sempre che rispettino le regole del Comitato. Cioè, il Comitato non vuole che Fn aderisca, nè che si faccia pubblicità col "nostro" referendum. Quindi, le libertà individuali vanno garantite. Cioè la libertà di partecipare di singoli esponenti di partiti(esclusi dal Comitato di sostegno), premesso che non si raccolga a nome del partito escluso, nei banchetti e nelle sedi del partito escluso. Ma si collabori solo nei luoghi e nei banchetti del comitato. Poi, c'è sempre il buon senso da rispettare. Se qualcuno, a prescindere dall'appartenenza, manifesti apertamente idee totalitarie, discriminanti o estremiste, sarà prontamente e facilmente messo in minoranza e mandato a quel paese. Quindi alla tua insensata accusa di contraddizione su "prima li vuoi far parlare e poi li vuoi far stare zitti" rispondo (ma si commentava da solo e chi deve capire ha già capito) : Prima li volevo far partecipare singolarmente e non come gruppo, se rimanevano anonimi nell'identà fascista e rispettavano le regole del Comitato, ora non voglio farli stare zitti ma ho solo invitato cortesemente Fn a farsi un referendum da soli, perchè non faremo violare le regole del comitato nazionale. Cioè, niente moduli per la raccolta ai banchetti di un partito escluso dal Comitato. Questo non è fare stare zitti, ma è invitare cortesemente a non raccogliere firme in nostro nome. Anzi, invito a farsi un proprio referendum. Caro Vico, mi sorge il dubbio che un concetto così chiaro da te non sia compreso. MI AUGURO ALMENO CHE IL CONCETTO SIA CHIARO A FN. NIENTE MODULI (NOSTRI) AI BANCHETTI E SEDI DI F.N.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @ stefano s. il punto caro Stefano è che nessuno rinfaccia qualcosa. Quel comitato è fatto di storie diverese, di idee diverse, di politiche diverse. Ma ci sono alcuni punti che devono essere comuni. Sono quelli della dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e la nostra Costituzione. Senza quel livello minimo non ci può essere dialogo politico.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @pistola fumante "Caro Vico, o hai sotto i 25 anni e sei ancora inesperto o sei tarato con mentalità politchese. Qesti due aspetti, che tu definisci contraddittori, possono andare molto bene a braccetto, se non fosse per la tua limitata esperienza. .... Le minoranze violente, dedite alle presa del potere con la forza, vanno isolate e rese minoritarie in pubbliche assemblee dove possomo anche esprimere la loro opinione...." Fa sicuramente parte delle mie tare e della mia inesperienza politica non capire chi cambia idea nello spazio di un mattino... ma prima li vuoi far parlare poi chiedi loro di star zitti.... tutto il post.... https://www.romagnaoggi.it/forli/2010/4/17/158263/

  • Avatar anonimo di Pistolafumante
    Pistolafumante

    RACCOGLIETE PURE LE FIRME MA NON IN NOSTRO NOME! Ssottopongo alla bontà di voi tutti un'interessante documento sulla faccenda, ricolutivo del Comitato Promotore nazionale "Acqua pubblica",inviato a FN nazionale. "In merito al comunicato di adesione al Comitato Promotore del referendum per l'acqua pubblica, pervenuto da Forza Nuova, iI suddetto Comitato Promotore intende ribadire che la lotta per lŽacqua come bene comune e diritto umano universale è parte di una concezione del mondo e della società che, pur nella diversità delle esperienze che la promuovono, nasce da valori comuni che fanno dellŽantifascismo, dellŽantirazzismo e della solidarietà fra i popoli e le persone il proprio elemento costituente. Non è pertanto possibile né auspicabile alcuna collaborazione con chi ha una storia politica che si distanzia in modo radicale dai suddetti principi, condivisi da tutte le realtà che compongono il Comitato Promotore A Forza Nuova chiediamo espressamente di astenersi da dichiarazioni di solidarietà e dalla partecipazione all'iniziativa referendaria che, alla luce di quanto sopra, sono per noi inaccettabili e irricevibili". SOTTOLINEO: A FN CHIEDIAMO ESPRESSAMENTE DI ASTENERSI DA DICHIARAZIONI DI SOLIDARIETA' E DALLA PARTECIPAZIONE ALL'UINIZIATIVA REFERENDARIA. FN è irricevibile, quindi, niente banchetti per il nostro referendum. Quindi,i FN non può raccogliere firme a nome del Comitato. Lo può fare ogni singola persona ma senza raccogliere firme da un banchetto di partito, come FN, che è irricdevibile per il Comitato. Sia così gentile quindi codesto esponente di FN da non farsi pubblicità discutendo del Comitato. Si astenga o indica un proprio referendum...ma non in nostro nome. Non si rammarichi di codesta gentile richiesta. Saluti

  • Avatar anonimo di Forza Nuova Forli
    Forza Nuova Forli

    Questi sono gli ultimi sviluppi: attendete fiduciosi gli eventi futuri Nella giornata di lunedì 19 aprile il Segretario Nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore ha ufficializzato, con una lettera inviata al costituendo comitato promotore, l'adesione di FN allo stesso per la campagna referendaria "L'Acqua non si vende". https://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme/index.php La risposta dei 'democratici e tolleranti' In merito al comunicato di adesione al Comitato Promotore del referendum per l'acqua pubblica, pervenuto da Forza Nuova, il suddetto Comitato Promotore intende ribadire che la lotta per lŽacqua come bene comune e diritto umano universale è parte di una concezione del mondo e della società che, pur nella diversità delle esperienze che la promuovono, nasce da valori comuni che fanno dellŽantifascismo, dellŽantirazzismo e della solidarietà fra i popoli e le persone il proprio elemento costituente. Non è pertanto possibile né auspicabile alcuna collaborazione con chi ha una storia politica che si distanzia in modo radicale dai suddetti principi, condivisi da tutte le realtà che compongono il Comitato Promotore. A Forza Nuova chiediamo espressamente di astenersi da dichiarazioni di solidarietà e dalla partecipazione all'iniziativa referendaria che, alla luce di quanto sopra, sono per noi inaccettabili e irricevibili. Segreteria Campagna Referendaria Acqua Pubblica Via di S. Ambrogio n.4 - 00186 Roma Tel./Fax. 06/68136225 Lun.-Ven. 10:00-19:00 e-mail: segreteria@acquabenecomune.org Sito web: www.acquabenecomune.org

  • Avatar anonimo di Stefano S.
    Stefano S.

    @ J. Dorian BRAVO! Possibile che ogni, dico, ogni notizia con anche solo una seppur leggera connotazione politica debba scatenare la solita querelle con le solite frasi da manuale di politichese scaduto 30 anni fa? Sempre i soliti discorsi, tu sei fascista, si ma tu sei comunista, si ma tu sei leghista, si ma tu sei interista, tu nel 12 AC alle 12:20 hai bruciato gli ebrei, tu invece 2 ore e 10 secondi dopo hai ucciso dei poveri proletari. Ciacolate, ciacolate che chi ha il potere se la ride. DIVIDI ET IMPERA. Questo è impegno sociale o chiacchere da Bar dello Sport? Fatti e coscienza sociale non dispettucci da bambini dell'asilo. E chiedo scusa, non intendvo veramente offendere, de del caso, nessuno, ma per cortesia basta.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ho capito, ma sull'acqua la pensate allo stesso modo o no ? Con questa scelta il messaggio che passa è: chi vota a favore del referendum è di rifondazione comunista / PD, mentre chi è contro è di destra. Chi opera pe ril comitato è di sinistra, chi si fa gli affari suoi di destra. Come è sucesso con il partio dei verdi. Io ero sensibile alle tematiche ambientali, ma sapevo che votando verse avrei, di fatto, votato per una corrente di sinistra. E per questo, essendo di opinioni diverse, non l'ho mai fatto. Non è la morte di nessuno ovvio, ma colorando di rosso, nero o bianco battaglie giuste, si finisce per perdere per strada tanta gente.

  • Avatar anonimo di MaRcOs
    MaRcOs

    il programma di un partito è come un vestito...difficile dire che il vestito è bianco quando è completamente NERO

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    @ vico Caro Vico, ma al di la dei programmi e delle enunciazioni programmatiche, quanti realmente accettano davvero il diverso, quale esso sia? Quotidianamente vedo esempi lampanti e continui di non accettazione e manifestazioni di purissimo razzismo culturale da parte di persone di qualsiasi età, ceto, origine, orientamento politico, ecc. Purtroppo pochi riescono a comprendere che l'edificazione di una società migliore passa per l'inclusione e non per l'esclusione, ma un conto è ragionare di politica ed un altro paio di maniche è il rapportarsi con aspetti sociali e di spicciola quotidianità nei quali traspare la vera essenza degli individui.

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    direi che si devono stare un pò zittini. non sono proprio il pulpito adatto.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Noi vogliamo il rimpatrio degli immigrati extraeuropei, inclusi quelli di seconda o terza generazione che come dimostra la rivolta parigina,restano ostili e inassimilabili in Europa ma che potrebbero portare nei loro paesi di origine energie e esperienze utili per la crescita economica, sociale e politica dei propri popoli. Noi ci schieriamo a difesa della nostra identità nazionale cattolica minacciata dall�avanzata delle sette, dall�integralismo islamico, dall�ateismo e dal relativismo di derivazione illuminista.... Molti si cullano beotamente nell�illusione che a questi mali si possa porre?rimedio tramite una applicazione �benevola� delle leggi vigenti. A tutto?questo Forza Nuova oppone la volontà irrevocabile di abrogare totalmente?ogni legge che violi il principio della difesa e della sacralità della vita?umana innocente.....? Un discorso simile si può fare riguardo ai prossimi crimini contro la morale,?la natura e la famiglia come i grotteschi pseudomatrimoni omosessuali?con il loro orrendo corollario delle adozioni di bambini da parte dei?sodomiti. A lato di tutto questo noi vediamo i primi discreti eperimenti di?�educazione sessuale� nelle scuole dove si cercherà di plasmare i bambini?al di fuori della morale naturale e tradizionale per preparali a ogni tipo?di sessualità, incluse quelle �alternative�..... Di conseguenza Forza Nuova si schiera contro tutto ciò che minaccia la famiglia tradizionale: dalla?poligamia islamica alle �regolarizzazioni� omosessuali, alla immoralità?dilagante nei media che fa da brodo di coltura alla distruzione del nucleo?famigliare e alla eliminazione dei ruoli naturali. E� ormai indispensabile?opporsi apertamente al folle processo di mascolinizzazione della Donna?tanto quanto a quello di femminilizzazione dell�Uomo.... dal programma di Forza Nuova x approfondire https://www.forzanuova.org/programma Mi sembra che a accettazione del diverso non stiamo messi benissimo.... a meno che non abbia frainteso il termine accettare.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -