Forlì, polemica sulla manifestazione anti-Lega annullata. La questura: "Si poteva spostare"

Forlì, polemica sulla manifestazione anti-Lega annullata. La questura: "Si poteva spostare"

Bossi alla festa della Lega Nord

FORLI' - "Un fatto grave ed inconcepibile, che si commenta da sé": la Federazione della Sinistra, il partito formato da Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani va all'attacco sulla manifestazione di protesta che si sarebbe dovuta tenere sabato sera in piazza Foro Boario durante la visita del leader della Lega Nord Umberto Bossi, arrivato per la festa del Carroccio. La Federazione della Sinistra fa sua la ricostruzione contenuta in una lettera ri-trasmessa anonimamente ai giornali e commenta duramente.

 

Dopo il tam-tam su internet di questi giorni, un partito politico prende quindi posizione ufficialmente.  Per la missiva di un'attivista che si è trovata quella sera in piazza del Foro Boario si trattava di una "pacifica manifestazione di protesta". Continua nella descrizione: "Il permesso però è stato revocato nel pomeriggio di sabato e quindi la manifestazione è stata annullata. Mi sono recata la sera a titolo personale assieme ad un altro ragazzo, nella zona della festa, precisando che non ero munita né di bandiere né tanto meno di armi".

 

"Siamo entrati dentro il bar della zona. All' interno abbiamo trovato altri ragazzi (disarmati) che stavano sottoponendosi ad un controllo, toccato nostro malgrado anche a noi. Probabilmente sia noi che gli altri ragazzi siamo stati trattenuti in base all'abbigliamento non da giovane padano, unico tratto che ci potesse far sembrare dei pericolosi sovversivi. Al termine del controllo (a me nessuno ha chiesto documenti), siamo stati obbligati a rimanere ancora dentro al bar. Per circa un' ora e mezza sono rimasta dentro il bar senza poter uscire. Mi hanno privato della mia libertà. Nella costituzione si dice che la libertà personale è inviolabile".

 

E ancora: "Personalmente io sarei stata disponibile a una perquisizione non avendo nulla da nascondere. Alla nostra richiesta di farci uscire che ce ne saremmo andati dall'area la risposta è stata negativa. Io mi sono sentita lesa nei miei diritti,non ho gradito l'esser rinchiusa senza un motivo valido. Personalmente non credevo che ascoltare il leader di un altro partito fosse un reato. Visto che io ero lì solo per questo, non avendo con me come arma d'offesa nemmeno un fischietto".

 

Diversa la ricostruzione della Questura di Forlì, per bocca del capo di gabinetto dott. Caldaci. "Anzitutto preciso che è improprio parlare di autorizzazione: la Costituzione dice che le manifestazioni non sono soggette ad autorizzazione". Tuttavia, per la legge "possono essere vietate per imperativi motivi di ordine pubblico". Agli organizzatori, spiega Caldaci, era stato proposto di spostare la manifestazione in centro, in piazza Ordelaffi, proprio per evitare eventuali tensioni. "Ma l'organizzatore ha rifiutato quest'opzione", precisano dalla questura.

 

"Alcuni dei contestatori, inoltre, sono comunque andati al Foro Boario, mentre non potevano starci: queste persone sono state regolarmente identificate e sono in corso le valutazioni sulla loro posizione", sempre dalla questura. Da parte sua la polizia spiega che "c'erano informazioni che consigliavano l'allontanamento della manifestazione dalla festa della Lega Nord, opinione supportata dal ministero, che ha concesso l'invio di un contingente di rinforzo". Per altro, secondo il programma iniziale erano ben tre i punti da monitorare: la festa al Foro Boario, la sede della Lega in piazza XX Settembre (dove Bossi avrebbe dovuto fare un'inaugurazione la sera stessa) e l'hotel Globus, dove il ministro ha dormito.

Commenti (12)

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    nella mia vita ho raccolto uva pesche ecc ecc fatto la cameriera lavorato in un bagno..maniche bianche forse tu avrai loe maniche candide. i ricercatori che scoprono cure per la salute anche di gente come voi che però hanno stipendi da fame sono fandonie di sinistra..ma va...beh bandito si commenta da se..con commenti utili e tempo sottrato al lavoro.

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Ah ah ah... Che ridere..il 28 per cento di giovani disoccupati?.... Colpa loro... Vogliono fare tutti i dottori, i professori...gli avvocati....ma la società ricerca, imbianchini, idraulici, meccanici....informatevi, invece di riempirvi la testa di segatura di sinistra...andate a lavorare con le vostre "manine candide di figli di papà" l'agricoltura ha bisogno delle vostre braccia!

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @bandito mi sembra che la disoccupazione giovanile renda difficile l'andare a lavorare. Anche grazie al governo di cui la lega fa parte il 28% dei giovani non trovano lavoro. E credo sia normale che si inc... volevo dire protestino....

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    ..se unoi voleva andare a sentire e basta civilmente non può...per forza doveva essere li per manifestare.....un amica molto fidata che era li ha detto che non c'era nessuna bandiera ne manifestazione..voi criticate leggendo due righe...forse bisognerebbe sentire i diretti interessati...mentre qualcuno parla a sproposito

  • Avatar anonimo di MaRcOs
    MaRcOs

    @Bandito sai quale è il problema più grande di questo paese? l'immobilismo! qui può succedere di tutto che al massimo si sbraita un pò ma nulla di più. quei giovani invece volevano manifestare. preferisco 100 di quei nulla facenti (sabato sera si ha sempre qualcosa da fare di meglio che andare alla festa della lega se veramente non ci credi) che 100 che ragionano come te

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @ j dorian "la verità è che bisogna pesare le parole de i gesti, senza inutili provocazioni. E c'è una misura in tutte le cose." Concordo con te. Come giudichi un ministro che va a passeggiare con un maiale su un terreno destinato alla costruzione di una moschea? Perchè la questura non ha fermato lui ?

  • Avatar anonimo di pernacchio
    pernacchio

    Ragazzi, ragazzi!! Ancora qui a far polemiche su Bossi, destra, sinistra, centro e semicentro!!! lasciate perdere: le contestazioni tra militanti politici che esprimono diverse ideologie, i fischi e i cartelli "abbasso" sono robe paleolitche... lasciatevelo dire da un vecchio comunista che si è rotto le palle da anni di questi teatrini. Se avete tempo per queste cose vuol dire che non avete niente di meglio da fare. Se siete persone giovani dovete volare alto e contribuire a rasserenare gli animi per costruire un'Italia migliore per voi e i vostri figli. Non litigate fra voi perchè, probabilmente avete gli stessi problemi: lavoro, famiglia, migliori aspettative di vita, serenità! A meno che non siate fannulloni e perditempo del tipo "centri sociali" e allora qualcuno dovrebbe spiegarmi come ca..o fate a mantenervi e chi vi paga! (Se invece siete dei vecchiacci come me e state ancora a giocare al '68.... beh, allora non mi resta che compiangervi!!) By by.

  • Avatar anonimo di fionda
    fionda

    mi immagino quale gesto minaccioso potessero mai fare un gruppetto di ragazzi al massimo un liberatorio pernacchione!!!!!

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Sharon si recònella spianata delle Moschee, luogo sacro, con uno squadrone di poliziotti ed un altro squadrone di giornalisti. Peraltro non era nemmeno inIsraele ma in un territorio occupato con la forza. Non mi risulta che il foro Boario già mercato delle vacche sia il luogo sacro per la Lega Nord, oppure mi sbaglio.

  • Avatar anonimo di MaRcOs
    MaRcOs

    @Dorian, io utilizzerei ul altro personaggio al posto di Sharon. tu mi parli della passeggiata, io ricordo che è quello che ha ucciso migliaia di persone nei massacri dei campi di Shabra e Chatila....

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ma certo che anche usando tutta la pazienza del mondo ... questi qui sono incredibili ! Prima il tipo che a Venezia si sente turbato perché non può passeggiare col tricolore in mezzo a una festa padana, poi quello che deve andare in analisi se sente violato il suo diritto alla manifestazione del pensiero ... poi la tipa che va in esaurimento nervoso perché i suoi diritti fondamentali sono minacciati dalla polizia fascista ... la verità è che bisogna pesare le parole de i gesti, senza inutili provocazioni. E c'è una misura in tutte le cose. Vi faccio un esempio per me storico: Ariel Sharon nel 2000 fece la famosa passeggiata sulla spianata delle moschee a gerusalemme, scatenando la seconda intifada. Morti, feriti, guerriglia in tutta la palestina ed in Israele. Ha fatto bene a farla ? Secondo me no, si è trattato di una inutile provocazione a quei poveri disperati dei Palestinesi. Evidentemente secondo PRC e comunisti italiani invece ha fatto benissimo lui, che in fondo in fondo stava esercitando il suo diritto alla libertà personale, che è inviolabile ... Ma via ...

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    L'articolo 13 della Costituzione dice anche altre cose, oltre a "la libertà personale è inviolabile"; in sostanza dice che è inviolabile, finchè non si dà fastidio a "lor signori". Allo stesso modo, tra le altre cose, "la sovranità appartiene al popolo", finchè fa comodo a lor signori, "la proprietà privata è riconosciuta e garantita" se non serve a lor signori e "l'niziativa economica privata è libera", a patto che lor signori non abbiano nulla in contrario. C'è gente che per difendere questo schifo fa le fiaccolate, poi si lamenta se riceve lo stesso trattamento che viene riservato a chi vuole manifestare dissenso a Cuba o in Cina, i suoi Paesi preferiti.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -