Forlì, porta a porta. L'assessore: "PdL chiarisca: organizza il comitato del no?"

Forlì, porta a porta. L'assessore: "PdL chiarisca: organizza il comitato del no?"

Forlì, porta a porta. L'assessore: "PdL chiarisca: organizza il comitato del no?"

FORLI' - Chiarezza al PdL: è quanto chiede l'assessore all'Ambiente Alberto Bellini in risposta, lunedì pomeriggio in Consiglio comunale, ad un question time del consigliere Alessandro Spada (Pdl). Argomento è il porta a porta. Attacca Bellini: "Risulta che il PdL sta costituendo un comitato del no e non risponde alle richieste di collaborare". Per Bellini "c'è ampio spazio per i contributi di tutti". Quindi il colpo secco: "Il nostro modello è basato sul modello Treviso, incidentalmente guidato da un sindaco del PdL".

 

A Forlì per perorare la causa del ‘porta a porta' è infatti intervenuto Franco Bonesso, sindaco di un comune del trevigiano e presidente del consorzio locale per i rifiuti. Bellini quindi passa alle criticità del ‘porta a porta' rilevate in altre città come Alessandria e Reggio Emilia. "Valuteremo anche questi due modelli, ma non strumentalmente, bensì oggettivamente. Sul modello di Reggio, in particolare, si partiva da una tariffa base maggiore di quella di Forlì (a Forlì è 123 euro/abitante, contro la media regionale di 145 euro/abitante). Mentre il modello veneto costa 100 euro/abitante", sempre Bellini. Che ribadisce che "la raccolta domiciliare era anche nel programma del sindaco Rondoni", mentre la prima circoscrizione si è espressa favorevolmente.

 

Chiuderà l'inceneritore dopo che andrà a regime il ‘porta a porta'?  "Diminuirà l'apporto del comune di Forlì all'incenerimento da 50mila a 30mila tonnellate, ma l'inceneritore è un servizio per l'intera provincia e non possiamo prendere impegni per l'amministrazione provinciale", sempre Bellini. Frase che Spada prende al balzo per ribadire che "a dispetto di quanto dicono i talebani dell'ambiente è una barzelletta sostenere che si può spegnere l'inceneritore".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Beatrice
    Beatrice

    "Fuori luogo" dare dei talebani agli ambientalisti? Spero che sia una battuta....

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Peccato per la chiusura di Spada, dare del Talebano agli ambientalisti mi sembra davvero fuori luogo.

  • Avatar anonimo di fausto pardolesi
    fausto pardolesi

    l'ostracismo pretestuoso dell'opposizione di una destra a corto di argomenti si qualifica da se, il prossimo passo è coinvolgere la gran parte dei comuni del territorio per poi passare alla revisione dell'AIA (autorizzazione integrata ambientale) rilasciata della Provincia ad Hera per 120.000 ton/anno- stessa linea di revisione penso che andrebbe adottata per l'inceneritore privato Mengozzi per cui dovrebbe fare una revisione verso il ridimensionamento. quì si dovrebbero rivedere le valutazioni tecniche allora da noi contestate e non prese in considerazione, oltre alla legislazione nazionale in tema di rifiuti speciali.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -