Forlì, preso a pugni all'aeroporto per la fila. E' in coma

Forlì, preso a pugni all'aeroporto per la fila. E' in coma

Foto d'archivio-60

FORLI' - In coma dopo esser stato colpito da due pugni. Vittima dell'episodio, avvenuto nel primo pomeriggio di lunedì all'aeroporto 'Luigi Ridolfi' di Forlì P.P., un 39enne pugliese residente ad Ancona. L'uomo, che ha riportato gravi lesioni al timpano, si trova ricoverato all'ospedale 'Morgagni-Pierantoni' di Vecchiazzano. Si teme per un edema cerebrale. I medici si sono riservati la prognosi. Arrestato l'aggressore: si tratta di Gennaro Iennaco napoletano di 38 anni.

 

L'uomo, originario di San Giuseppe Vesuviano ma residente a Castiglione di Cervia, dovrà rispondere dell'accusa di lesioni gravissime da futili motivi. Ora si trova in carcere a disposizione del sostituto procuratore Antonio Vicenzo Bartolozzi. Ricostruiti i fatti. Il 39enne e Iennaco si trovavano in coda per imbarcarsi in un volo della Wizz air per Katowice (Polonia). Uno dei due ha lasciato la fila per andare in bagno, perdendo così il posto a favore dell'altro.

 

Né è nata una discussione durante la quale il campano ha sferrato due pugni al pugliese, che è rovinato a terra. Subito alcuni testimoni hanno avvertito gli agenti della Polizia di Frontiera, che hanno bloccato l'aggressore. Già in passato Iennaco si era reso protagonista di un simile episodio nel 2000 a Cesena.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    La violenza per futili motivi è terribile, per certa gente non c'è speranza, il tizio era un buttafuori con precedenti simili....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -