Forlì, primarie. I seggi di campagna la linea del Piave per Nadia Masini

Forlì, primarie. I seggi di campagna la linea del Piave per Nadia Masini

E' stato il centro storico a decretare la vittoria di Roberto Balzani alle primarie del Pd. E' l'analisi su cui convergono le opinioni di tutti gli ‘analisti' del giorno dopo nel commentare l'esito delle primarie a Forlì. La linea del Piave per Nadia Masini sono stati i seggi ubicati nelle zone più periferiche, che le ha evitato una vera e propria Caporetto. Su 22 seggi complessivi, 9 sono andati a Roberto Balzani, 12 a Nadia Masini e uno in parità (San Leonardo, con 36 voti a testa).

 

Particolarmente pesante, poi, il dato del seggio di Cà Ossi, dove si sono recati a votare ben 840 cittadini (di gran lunga il seggio con la maggior partecipazione assoluta). In questo seggio Balzani si è imposto con il 55,5% dei voti. Lo scarto maggiore, però, si è avuto all'Hotel della città, dove il docente universitario ha raccolto 164 voti in più di Nadia Masini (114 contro 278).

 

Netta l'affermazione anche nell'altro seggio del centro storico, l'Asioli (310 contro 216) e nel seggio decisivo, quello che ha fatto restare tutti con il fiato sospeso nella lunga serata delle primarie dei democratici: il seggio di viale Spazzoli, dove Balzani ha avuto 345 voti contro i 213 di Masini. E' stato il seggio che ha consentito allo sfidante di compiere il sorpasso sul sindaco in carica.

 

> TUTTI I RISULTATI SEGGIO PER SEGGIO

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -