Forlì, primarie. Intervengono i Verdi, dialogo con Balzani

Forlì, primarie. Intervengono i Verdi, dialogo con Balzani

FORLI' - Anche i Verdi intervengono nel dibattito sulle primarie del Partito democratico del 14 dicembre. Lo fanno ricordando a Roberto Balzani che la loro forza politica "ha oltre venti anni di storia e le loro proposte, per un modello di società più "lenta, profonda e leggera", mai come oggi appaiono necessarie e indifferibili".

Proposte che riguardano "una diversa mobilità, tutela dei beni pubblici inalienabili come acqua, territorio, ambiente e diverso modo di utilizzare le risorse, sobrietà nella vita personale e collettiva, ecologia della politica, limiti nei mandati elettivi". 

"Oggi, dopo che la new economy è fallita - fanno notare gli ambientalisti -, che il saccheggio delle risorse e dell'ambiente mette a repentaglio la sopravvivenza della vita sul pianeta soprattutto per le generazioni future, oggi che le molecole introdotte nel ciclo produttivo colpiscono come cecchini a Sarajevo con neoplasie ormai diffuse, soprattutto nei nostri territori, si sente dire in giro ciò che i Verdi indicano da anni".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così gli esponenti del ‘sole che ride' invitano Balzani a "non dimenticare che i Verdi sono stati gli unici a opporsi alla costituzione di HERA nata a danno dei cittadini che hanno pagato i beni pubblici realizzati dalle società municipalizzate. Ora HERA è quotata sul mercato azionario e quindi finalizzata non al servizio dei cittadini ma agli affari".

Il partito guidato a livello locale dall'ex senatore Sauro Turroni fanno presenti le "grandi difficoltà a fare entrare questi temi, tuttaltro che settoriali, nel dibattito politico e nei programmi di governo, locali e nazionali". Il Partito democratico e "quelli che lo hanno costituito, invece, sono stati fra  i massimi oppositori anche se nostri alleati sulla carta e concordi solo a parole", aggiungono i Verdi rivolgendosi a Balzani.

Il partito ambianlista ricorda che "tenendo fede agli impegni presi con gli elettori e con i partitti alleati", ha abbandonato "le poltrone" che occupava, sia in Provincia (espellendo dal partito l'ex assessore Roberto Riguzzi) che in Comune (con le dimissioni dell'ex assessore Sandra Morelli). Una scelta motivata  "dalla volontà di non attuare il programma proprio da parte del suo partito", dicono a Balzani.

"Non si preoccupi, quindi, dei possibili alleati - dicono ancora al professore -. Si preoccupi dei suoi compagni di partito e della distanza che c'è fra i suoi notabili e le cose che lei oggi dice e che vorrebbe fare se risultasse vincitore delle primarie interne del PD". 

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    bhe se la masini è al 35% nei sondaggi del suo stesso partito qualcosa che non va tra la gente ci deve essere, posto che i sondaggi non sono oro colato! Faccio presente a Fabbri Stefano che il parcheggio di viale manzoni sta per essere ul timato ma era in progetto ben prima che l'attuale giunta si insediasse. Lo stesso parcheggio di Viale Salinatore era previsto nel progetto del parco urbano. Il parcheggio di piazza da montefeltro oggetto di un concorso di idee nel 2003 (giunta rusticali) effettivamente è un intervento che questa amministrazione ha preso a cuore tanto che sono state formulate varie ipotesi di intervento, speriamo che si possa almeno arrivare ad un progetto definitivo prima della fine del mandato

  • Avatar anonimo di Piccola Iena
    Piccola Iena

    Se Balzani frequentasse più spesso la federazione del "suo" partito si sarebbe accorto del mega parcheggio che sta sorgendo alle sue spalle... Se Balzani fosse un candidato del PD inviterebbe chi non è di questo partito a stare a casa domenica 14...

  • Avatar anonimo di fabbri stefano
    fabbri stefano

    che bello! avremo un'affluenza record alle Primarie del PD visto che molti amici dei Verdi, di Viva Forlì e del Centrodestra hanno dichiarato la loro simpatia per il professore universitario. Hanno paura del candidato forte (Masini) e quindi faranno in modo che vinca Balzani per poter vincere facilmente alle elezioni amministrative del 2009; infatti nessun verde o altro voterà Balzani, ma il proprio candidato di partito. Un ultimo appunto: leggo sui quotidiani di stamattina (10/12/08) che Balzani parla di nuovi parcheggi, piste ciclabile ecc... Beh, evidentemente non gira molto per Forlì, perche sono in fase di costruzione (uno è praticamente pronto) 2 parcheggi: in via Manzoni nell'ex Area Mangelli e uno in Viale Salinatore. Inoltre il Comune sta presentando il progetto definitivo per la riqualificazione del parcheggio di Piazza Montefeltro. per quanto riguarda le piste ciclabili, questa Amministrazione non è stata certo ferma (vedere tra l'altro il primo tratto di Via Cervese). E' ovvio che qualsiasi cosa si può migliorare e perfezionare, ma vorrei ricordare che le ultime classifiche sulla qualità della vita fanno fare un balzo in avanti, dal 37 al 19 posto mi pare, alla nostra Città. Amichevoli saluti e Buone Primarie a tutti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -