Forlì, primo presidio di protesta contro i licenziamenti a Villa Serena-Villa Igea

Forlì, primo presidio di protesta contro i licenziamenti a Villa Serena-Villa Igea

Forlì, primo presidio di protesta contro i licenziamenti a Villa Serena-Villa Igea

FORLI' - Si è tenuto il primo dei due presidi di protesta dei lavoratori dipendenti del gruppo della sanità che controlla Villa Serena e Villa Igea a Forlì. I lavoratori sono scesi in strada in viale Gramsci, davanti alla casa di cura, per protestare contro il taglio di 60 contratti tra indeterminati e determinati. Il presidio è servito per sensibilizzare la cittadinanza alla protesta sindacale. I sindacati della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, faranno il bis e il 20 maggio dinanzi la Casa di Cura Villa Serena all'imbocco di Via del Camaldolino.

 

> LE FOTO DELLA PROTESTA A VILLA IGEA

 

In mobilità "congelata" a Villa Serena e villa Igea ci sono 60 lavoratori. Dal 30 aprile 2010 dopo un primo rifiuto dell'azienda ad un confronto, si è tenuto il primo incontro, coi sindacati presso la sede di Confindustria di Forlì, alla presenza dei rappresentanti del Ministero del lavoro e della Provincia.

 

"Abbiamo continuato a sostenere il diritto dei dipendenti al mantenimento del proprio posto di lavoro a fronte di una riorganizzazione aziendale che non vorremmo fosse mossa da logiche di profitto. A conclusione dell'incontro si è sottoscritto un verbale nel quale si concorda la sospensione della decorrenza dei termini della procedura di mobilità già avviata, per la durata di 30 giorni. Tale sospensione ha la finalità di ricercare soluzioni atte a superare le ricadute negative sul piano occupazionale. Sono quindi stati concordati una serie d'incontri, a partire dal 7 maggio, al fine di esaminare le cause che hanno determinato tale situazione e ricercare possibili soluzioni", spiegano i sindacati.


Commenti (6)

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    @AC cosa c'è?... Vi arrogate solo voi il diritto di dir delle fregnacce tipo la Guzzanti che sulle disgrazie altrui si sta costruendo una fortuna?

  • Avatar anonimo di AC
    AC

    @ passatore ma smettila!

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    @simy.. baggianate le mie?.... fatti ricoverare e poi vedi ... ... prova a prendere appuntamento con il tesserino e poi a chiedere a pagamento...che bella differenza... se sono baggianate queste? La verità che la sanità in Romagna è in mano ad una "cricca"... provare per credere diceva Aiazzone!

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    poveretti stamattina erano li,che si debba arrivar a sto punto..gli auguro che passi

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    ma non dire baggianate su..dati all'ippica passatore che le mej

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    I MISTERI DEI CERCHIO-BOTTISTI... da una parte la CGIL imbocca gli Extracomunitari NON paganti ad usufruire di tutti i servizi Regionali e Comunali ... ( ormai gli ospedali esplodono da tanto son pieni di Extracomunitari e non )... ... dall'altra poi fanno i presidi perchè i Soldi non BASTANO A GARANTIRE SERVIZI GRATIS ANCHE A CHI NON HA MAI PAGATO... E GLI STIPENDI NON ARRIVANO... E la CGIL si ostina a far arrivare ancora più gente DA TUTTO IL MONDO... MA I LAVORATORI NON SONO TUTTI FESSI... VERO?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -