Forlì, professionista lombardo muore dopo un incontro con la escort

Forlì, professionista lombardo muore dopo un incontro con la escort

Forlì, professionista lombardo muore dopo un incontro con la escort

BERTINORO - Si era concesso un weekend di piacere in un albergo che dispone di un centro benessere nel comune di Bertinoro per riposarsi in vista delle fatiche lavorative della settimana successiva. Ed invece ha trovato la morte. La vittima è un professionista lombardo di 48 anni. Un decesso che si è tinto di giallo. Prima di esser trovato senza vita nella sua stanza nel tardo pomeriggio di domenica aveva trascorso alcune ore con una giovane, che ha ammesso di essere una squillo.

 

La donna, rintracciata dai Carabinieri, ha negato che il 48enne sia morto mentre erano in intimità. Ed ha aggiunto che quando si è allontanata dalla stanza il professionista era ancora in vita. La escort, una quarantenne riminese, secondo quanto da lei raccontato, era stata contattata dall'uomo stesso attraverso un sito di annunci su internet. Dopo essersi accordati, i due si sono incontrati sabato sera all'uscita del casello di Cesena Nord.

 

Quindi hanno raggiunto l'albergo, dove la donna è stata regolarmente registrata al suo arrivo. Nessuno però l'avrebbe notata quando è uscita. La squillo, difesa dall'avvocato Massimiliano Orrù, rischia l'accusa di omissione di soccorso. Il corpo senza vita del professionista è stato trovato intorno alle 18 di domenica dal personale dell'albergo, che si era recato in stanza per sollecitarlo per la partenza. La vittima aveva il pigiama addosso.

 

La prima ispezione del cadavere, effettuata dal medico legale, non ha permesso di trovare segni di violenza. A quanto pare sarebbe morto intorno alle 5. Un ulteriore riscontro potrebbe arrivare dall'autopsia. Ma dai primi accertamenti pare che l'uomo sia deceduto per cause naturali. Del caso se ne sta occupando la Procura di Forlì.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -