Forlì, proiettile in Procura. Parole nette anche dal PdL

Forlì, proiettile in Procura. Parole nette anche dal PdL

FORLI' - "Esprimiamo la nostra più sentita e sincera solidarietà nei confronti del sostituto procuratore della Repubblica Filippo Santangelo, vittima di un gravissimo ed inqualificabile atto intimidatorio. Troppe volte a Forlì la legalità, dopo esser stata incrinata da scelte politiche errate effettuate dalla maggioranza di centrosinistra, è stata ripristinata solo grazie a scrupolose indagini delle Forze dell'Ordine o per merito di attenti magistrati", lo dicono Luca Bartolini, Consigliere Regionale PDL, e Alessandro Spada, Consigliere Comunale PDL Forlì.

 

"Qualora si riscontrasse un legame tra il proiettile spedito al pm Santangelo e l'inchiesta sul fallimento di Sapro, si confermerebbero le nostre preoccupazioni relative all'importanza d'individuare i veri responsabili del disastro economico che rischia di mettere in ginocchio la città. Le accuse al vento formulate dal segretario del Pd forlivese, circa l'innalzamento "irresponsabile" del livello di tensione, non ci toccano in alcun modo e al contrario ci spingono a reclamare con rinnovata energia la necessità di rendere pubblici i nominativi dei responsabili politici del fallimento di Sapro che, come noi sosteniamo da tempo, fanno tutti parte della galassia politica del centrosinistra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -