Forlì: protocollo d'intesa sull'educazione stradale

Forlì: protocollo d'intesa sull'educazione stradale

FORLI' - Nella mattinata odierna, presso la Prefettura, Ufficio territoriale del Governo - di Forlì, si è proceduto al rinnovo, unitamente all'Amministrazione Provinciale, ai Comuni di Forlì, di Cesena e di Cesenatico, all'Ufficio Scolastico Provinciale, all'Ufficio Motorizzazione Civile e all'ACI, del Protocollo di Intesa in materia di educazione alla legalità stradale precedentemente siglato nel 2005 e rimodulato alla luce degli elementi nel frattempo emersi.

 

"Tale strumento pattizio - si legge in una nota - rientra nell'ambito più generale dei molteplici rapporti di stringente collaborazione da tempo instaurati tra i soggetti istituzionali territoriali competenti e/o coinvolti in questa specifica materia, finalizzati ad individuare, con il coordinamento di questa Prefettura, innovativi ed ulteriori strumenti, rispetto a quelli già messi in campo, atti a trasmettere efficacemente alla collettività, ed in questo specifico caso agli studenti, i principi di legalità attinenti l'educazione stradale."

 

"Lo stesso, si pone, in particolare, la prosecuzione dell'obiettivo a suo tempo individuato di garantire la realizzazione, nella versione rinnovata in forma assolutamente gratuita per le scuole di istruzione secondaria di 1° e 2° grado aderenti al progetto, dei momenti formativi finalizzati al rilascio ai minori del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore, "c.d patentino", dai soggetti sottoscrittori concorrenti con risorse umane e/o finanziarie."

 

Il personale qualificato delle Forze di polizia statali e di quelle locali, nonché dell'ACI, a tal fine individuato, concorrerà pertanto a diffondere, nell'ambito dei richiamati corsi, la cultura della legalità e delle buone pratiche relative alla sicurezza stradale.

 

"A tal proposito il Protocollo ha - quale ulteriore intento - quello di favorire tutte le azioni da mettere in campo per affrontare, preventivamente, in un'ottica di rete, i diversi aspetti caratterizzanti la sicurezza stradale e quindi di proseguire e di implementare azioni e strategie comuni finalizzate alla formazione del personale scolastico ed extrascolastico incaricato di tale attività formativa, al fine di garantirne una maggiore qualificazione ed un costante aggiornamento, così da rendere sempre più efficaci gli interventi formativi in questione."

 

"L'obiettivo complessivo si identifica, pertanto, nella capillare diffusione di quella educazione alla legalità in materia di sicurezza stradale, di fondamentale rilievo per prevenire al massimo il fenomeno dell'incidentalità stradale, che sovente coinvolge la popolazione giovanile."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -