Forlì, quattro cori per Don Arturo

Forlì, quattro cori per Don Arturo

Forlì, quattro cori per Don Arturo

FORLI' - Sono quattro i gruppi iscritti alla quinta edizione della rassegna corale dedicata a don Arturo Femicelli, "Di canto in canto", in programma questa sera, alle 20.45, nell'abbazia di San Mercuriale. Oltre al Coro "Santa Caterina" guidato da Massimo Neri, si segnala l'ensemble San Paolo - Cappuccinini diretta da Anna Matterelli ed Enrico Pollini, la "Historia Cantorum" della Libera Università degli Adulti condotta da Alessandra Bassetti, e infine "La Badia" diretto da Luca Bartoletti.

 

Le corali saranno accompagnate dalla chitarra di Vanni Landi e dall'organo di Flavio Pioppelli. L'associazione di promozione sociale "Amici di don Arturo Femicelli" presieduta da Attilio Gardini, continua a riproporre la rassegna a sette anni esatti dalla scomparsa del sacerdote, proprio per ribadire l'importanza culturale del canto e diffonderne la pratica. La novità più importante del 2009 legata al ricordo di don Arturo, reca la data del 10 maggio: al poliedrico uomo di chiesa scomparso il 4 ottobre 2002, è stata intitolata la nuova sala conferenze allestita dai Servi del Cuore Immacolato di Maria a Vecchiazzano, a due passi dal plesso ospedaliero "Morgagni-Pierantoni".

 

Il 10 ottobre scorso, nei locali della parrocchia di Santa Caterina da Siena da lui fondata nel 1978, riattando a chiesa un ex poltronificio, Giorgio Liverani ha fotografato una miriade di quadri dipinti da don Femicelli in possesso di privati: "Lo scopo - si legge nella nota diffusa per l'occasione dall'associazione che ne perpetua il ricordo - è completare il catalogo ontologico della miriade di opere composte dal sacerdote nella sua lunga e fruttuosa esistenza". E' inoltre attivo il sito internet "www.donarturo.org", a completare il quadro conoscitivo di una personalità e uomo di chiesa ineguagliabile. Guardando invece al futuro, il 16 dicembre prossimo, alle 16, presso il Liceo Classico di Forlì, nell'ambito della premiazione del "Certamen" latino dedicato a Tebaldo Fabbri, è in programma l'istituzione del Fondo Librario "Arturo Femicelli", con la consegna all'istituto di viale Roma di ben 1800 libri appartenuti al sacerdote.

 

"L'intera filosofia spirituale di don Arturo - dichiara Gardini - è un invito all'ottimismo evangelico e alla vera gioia cristiana". Il fondatore di Santa Caterina non aveva dubbi: la musica è uno degli strumenti più efficaci di diffusione della spiritualità cristiana e di promozione della pace e del dialogo interculturale. Don Femicelli, che possedeva una versatilità artistica di livello assoluto, fece talmente tesoro delle poche lezioni di armonia ricevute dal maestro Giordano Noferini, da produrre un repertorio musicale di vasta eco. Si tratta prevalentemente di inni, canti, mottetti, liturgie in latino ed italiano. Ha composto anche alcune cante romagnole: la più nota, "Rumagna ad prema matena", viene eseguita da numerosi gruppi folk come espressione della migliore tradizione musicale nostrana.

 

Piero Ghetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -