Forlì, rapina in piazza col coltellaccio: rifugiato politico finisce in manette

Forlì, rapina in piazza col coltellaccio: rifugiato politico finisce in manette

Forlì, rapina in piazza col coltellaccio: rifugiato politico finisce in manette

FORLI' - Ha tirato fuori un coltellaccio nero ed ha rapinato di un telefonino e di un portafogli con 40 euro un operaio marocchino. Un tunisino di 30 anni, arrivato in Italia con lo status di rifugiato politico dopo esser sbarcato lo scorso marzo all'isola di Lampedusa con una carretta del mare, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione del Ronco, diretti dal maresciallo Sergio Vagaggini, con l'accusa di rapina aggravata. Il fatto è avvenuto lo scorso mercoledì pomeriggio.

 

>LE IMMAGINI DELLA CONFERENZA STAMPA

 

La vittima stava passeggiando in piazza Saffi, quando nei pressi di un internet point, è stato avvicinato dal tunisino, che l'ha minacciato con un coltellaccio nero, strattonato e schiaffeggiato. L'individuo l'ha costretto a consegnargli il portafogli e un telefonino, per poi darsi alla fuga. La vittima, residente in zona Ronco, si è presentato al comando dei Carabinieri di viale Roma per sporgere denuncia, fornendo ai militari una dettagliata descrizione del rapinatore.

 

Il malvivente, ha spiegato l'operaio agli uomini dell'Arma, aveva un paio di occhiali stile ‘Ray-Ban' ed indossava bermuda di tipo mimetico color grigio. Le "gazzelle", coordinate dal maresciallo Vagaggini, si sono subito attivate nelle ricerche, "beccando" un individuo dalle caratteristiche simili a quelle descritte dalla vittima della rapina in via Giorgio Regnoli. Con se aveva il telefonino rubato alcune ore prima, il portafogli e anche il coltello.

 

Il tunisino, sbarcato in Italia lo scorso marzo in uno dei quei viaggi definiti della speranza, aveva un appoggio in vari domicili. A Forlì si trovava in via Bolzanino. La perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare altre telefonini, che non si escludono siano oggetto di altri furti. Il giovane ha anche cercato di strapparsi la maglietta, per inventarsi un'aggressione dei carabinieri. Per il giovane sono scattate le manette con l'accusa di rapina aggravata.

 

Ora si trova in carcere a Forlì. Gli inquirenti hanno sequestrato come elementi di prova anche il paio di occhiali e i pantaloncini che il tunisino indossava durante la rapina. Sono in corso le indagini per chiarire se il tunisino si sia reso responsabile di qualche furto nell'ultimo periodo.  


Commenti (17)

  • Avatar anonimo di aaa
    aaa

    il bio quanto pensi resti in prigione ?un giorno,due?e poi anche questo si aggiungerà alla marea di delinquenti che ormai rendono invivibile la città di Forlì ed il resto d'Italia.Bisogna cacciarli via farli tornare da dove sono venuti altro che integrazione,carrette della speranza tutte buffonate questa gente arriva da noi perchè qui tutto è lecito è il paese dei balocchi.....

  • Avatar anonimo di franco61
    franco61

    Caro il bio...., se indovino il tuo pensiero riguardo a quello che tu pensi siano i miei politici, che tu ci creda o no, io non voto ne lega ne tanto meno pdl, tanto per intenderci. Conosci Galeata? Chiediti perchè, un luogo in cui, fino a 15 20 anni fa le forze che ora si richiamano al centro sinistra, ed in particolare il vecchio pci vincevano le elezioni con percentuali bulgare, l'ultimo sindaco lo hanno eletto con 4 VOTI DI SCARTO..... Io credo semplicemente che la legalità,il ripetto delle regole, l'educazione siano VALORI IMPRESCINDIBILI SENZA SE E SENZA MA, valori nè di destra e nè di sinistra, ma semplicemente condivisi. Guardando la nostra realtà locale, penso che l'immigrazione abbia peggiorato la qualità della vita in romagna dovuta principalmente agli episodi di microcriminalità di cui si macchiano in maggioranza innegabilmente stranieri. Ti dicono nulla i continui furti nelle case ad esempio?....Vai a vedere di che nazionalità sono i ladri le poche volte che li prendono. Non mi piace in buonismo del centrosinistra in talsenso, e non mi sento, perchè non lo sono, razzista per questo. Non credo neppure che nel 2011 l'immigrazione sia il futuro per l'umanita, perchè lo vedo come un modo per non risolvere i problemi nei paese di provenienza dei migranti e creare problemi nei paesi di arrivo dei migranti stessi. E A GUADAGNARCI SONO SEMPRE GLI STESSI......

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Se non fosse un atto grave mi scapperebbe da ridere. Tutto il contesto è surreale. A partire dal coltello (NERO! come segnala l'articolo) con il quale il cattivo ha minacciato la vittima (di dargli UN'ACCOLTELLATA, come è scritto in un altro articolo di questo giornale), e poi il fatto che fosse TUNISINO vs MAROCCHINO ... ma che tutto si sia svolto in Italia, e di qui il grido di dolore di tanti connazionali su queste pagine Web. A quando le grida di dolore dei marocchini: "Basta ! non se ne può più di 'sti tunisini: fora di ball !!!" Ultimo, ma non meno importante, la nota cool: il delinquente indossava Ray-Ban e bermuda mimetici per un look trendyssimo, si è poi lacerato la T-Shirt all'arresto (Dolce and gabbana are amused !). Il finale però mette tutti d'accordo: prego notate la foto del carabiniere: Uniforme che incute rispetto ma sguardo e corporatura mite, bonario e rassicurante, del tipo "anche stavolta l'abbiamo sfangata, tranquilli". Però ... guardate che attrezzo! Viva l'Italia, viva gli Italiani.

  • Avatar anonimo di saw
    saw

    Io mi domando si fanno tanti cortei di protesta sarebbe utile iniziare a far capire magari in maniera forte ai nostri politici (siano di destra o di sinistra)che è ora di cambiare di rispedire al loro paese questa feccia e di dare più serenità a chi ci abita paga le tasse e rispetta la legge........bisogna che il popolo faccia sentire la sua voce prima che sia troppo tardi....è facile da Roma predicare l'integrazione siamo tutti fratelli .....si una volta forse.Ora è tempo che i nostri "fratelli tornino a casa propria e ci rimangano........

  • Avatar anonimo di Marafone
    Marafone

    basta ... ma sono sempre loro ... cribbio!!!

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    Vorrei chiedere a pini... caro pini le ronde padagne della padagna che fine hanno fatto ???

  • Avatar anonimo di il bio
    il bio

    io onestamente franco 61 ho piu paura dei tuoi politici....... questo lo hanno messo in galera per lo meno.....

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    A CASA LORO!!!!!

  • Avatar anonimo di paolo reloaded
    paolo reloaded

    Il sindaco balzani sosteneva pochi giorni fa in un incontro pubblico in piazza della misura che gli immigrati hanno ripopolato e riempito il centro storico di forlì (o le seconde e terze case dei miei benestanti concittadini? spesso neppure a norma) con i loro colori. se questi sono i risulati presferisco un centro storico deserto e gli appartamenti sfitti. Quand'è che ci si metterà a controllare e a far rincasare anche chi da appoggio sul territorio a queste canaglie?

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    ma cosa dite. Quale delinquente! Lui ha tirato fuori il coltello perché voleva mangiarsi una mela.. Quelli che sono venuti qua sono brave persone con famiglia a carico e grandi lavoratori.. Non vedete i barconi carichi di famiglie e bambini? . ah scusate mi è presa la fobia del perbenista.. Hem.. Per i perbenisti.. Andate a vedere la barca della grimaldi come l han ridotta per ringraziare per l ospitalità.. I danni li farei pagare ai perbenisti!

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    il bello di sto sito è il poter leggere il pensiero del cittadino medio.........

  • Avatar anonimo di franco61
    franco61

    a casa a pedate nel culo, lui e tutti quelli come lui. Povera romagna, come sei diventata e il peggio deve ancora venire.....Non ci credete? Ne riparleremo fra qualche anno....A casa loro questa gentaglia! E la sinistra, come al solito, perderà le prossime elezioni, anche su questi argomenti. Non capisce che la multietnicità, se si va oltre una certa percentuale, che noi abbiamo già superato, diventa un problema. Se li prendesse Vendola. Il mondo è fatto di miliardi di persone. Cosa facciamo, svuotiamo l'africa e l'asia e riempiamo il resto? Bisogna redistribuire le ricchezze, non le persone e rendere le condizioni di lavoro più simili in tutto il mondo, se no a guadagnarci saranno sempre i bravissimi imprenditori come Marchionne che si limitano a portare il lavoro dove costa meno. Bisogna poi decidersi a fare un serio controllo delle nascite, altrimenti fra qualche anno sarà il nostro pianeta a non farcela più, altro che problemi dovuti all'immigrazione......Sono sicuro però che questo non sarà fatto, perchè se c'è una cosa su cui le religioni tutte sono d'accordo, è proprio opporsi al controllo delle nascite, poi però si ammazzano nel nome del loro Dio. Povero mondo......

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    Un rifugiato politico extracomunitario che va in giro minacciando e derubando con un coltellaccio di quelle dimensioni... In galera

  • Avatar anonimo di aaa
    aaa

    Questo è il ringraziamento di quelli che noi aiutiamo ,diamo da mangiare,da dormire e molto altro ancora....va la che io li lascierei dove sono che si arrangino.........

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    Eccolo là, tanto per cambiare l'immancabile arresto quotidiano di un delinquente...

  • Avatar anonimo di Alberto64
    Alberto64

    Tanto per cambiare ,un rifugiato politico che arriva in Italia con una carretta del mare nel solito viaggio della speranza.Disponeva di diversi domicilii e dopo aver rapinato una persona passeggiava pure tranquillo..E qualcuno dira' pure che e' uno su mille così..si uno su mille ce la fa, forse, a farsi due giorni di galera..gli altri neanche quelli..Vorrei sapere chi valuta le domande di asilo politico,anzi vorrei prprio guardarlo in faccia..

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    Suvvia, i carabinieri non hanno più alcun rispetto!! Ora arrestano anche i rifugiati politici e senza alcuna remora in merito. A quando la sollevazione dei soliti commentatori benpensanti, strenui difensori del cosmopolitismo miserrimo e spesso pericoloso che da troppo tempo ammorba la nostra terra? Da statistica risulta che il 68% degli stranieri si trova bene in Romagna, chissà se un pari numero di romagnoli si trova bene con questi simpatici soggetti (ovviamente si parla solo di quelli che delinquono abitualmente) In ogni caso sarebbe bello sapere cosa fanno, ad oggi, le migliaia di rifugiati arrivati nei mesi scorsi. Lavoreranno tutti? Saranno dediti alla vessazione di altri poveri cristi loro simili? Avranno alimentato la manovalanza criminale già abbondantemente presente sul territorio italiano? Attendiamo notizie in merito, oltre a qualcuno che ricordi, more solito, che anche noi siamo stati (e)migranti e che abbiamo esportato la mafia, ecc. ecc. Ovviamente un sentito plauso ai militari dell'Arma.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -