Forlì: rapinarono ed insultarono musicista, 13 anni di carcere per quattro giovani

Forlì: rapinarono ed insultarono musicista, 13 anni di carcere per quattro giovani

Forlì: rapinarono ed insultarono musicista, 13 anni di carcere per quattro giovani

FORLI' - Rapinarono della chitarra un musicista italano-venezuelano e lo coprirono d'insulti razzisti. Quattro giovani sono stati condannati complessivamente a tredici anni di reclusione. L'episodio, di cui si è discusso lunedì davanti al tribunale collegiale di Forlì presieduto da Luisa del Bianco, si consumò nella nottata tra il 4 ed il 5 giugno scorso nella vallata del Tramazzo. La giovane banda venne arrestata dai Carabinieri della stazione di Modigliana.

 

Alla sbarra sono finiti E.D., 19 anni di Tredozio, residente a Forlì, condannata a 4 anni di reclusione come la sorella N.C.D., 25 anni di Tredozio. Dovrà scontare tre anni e due messi J.D.M., universitaria 22enne di Faenza, mentre il quarto componente, il 19enne faentino G.C., ha patteggiato un anno e nove mesi. Il musicista si era costituto parte civile e sarà risarcito. L'accusa era rappresentata dal pubblico ministero Marco Forte.

 

La vittima si era esibita prima dell'aggressione in un locale di Forlì. Dopo la serata, si era recato alla stazione di Faenza dove aveva conosciuto il quartetto. Dopo qualche chiacchiera, i quattro presero con rabbia lo strumento del musicista, una chitarra in legno dal valore di circa 2.500 euro. Il musicista accennò ad una reazione, ma venne coperto d'insulti, aggredito e minacciato con cocci di bottiglia di vetro. La banda venne bloccata poco dopo dai Carabinieri di Modigliana.

 

Lunedì l'epilogo della vicenda: i quattro dovevano rispondere dell'accusa di rapina aggravata in concorso, ingiurie, lesioni personali, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, danneggiamento ed ingiurie, con l'aggravante della discriminazione razziale.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    Giusto punirli, ma sono sempre piu' convinto che non ci sia una giustizia equa nel nostro paese. Omar dopo 9 anni e' libero (sgozzato bimbo e madre) Carretta idem Pietro Maso idem Izzo del Circeo mandato in semiliberta' ha sgozzato altre persone, poi si sposa con i riflettori puntati diventando ormai una star del gossip. Corona che accumula condanne szenza fare un giorno di galera. Sono curioso di vedere come va a finire con Olindo e Rosa. Non ci siamo mica.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -