Forlì, referendum. Di Maio (PD): "Giusto rendere pubblico l'intero ciclo idrico"

Forlì, referendum. Di Maio (PD): "Giusto rendere pubblico l'intero ciclo idrico"

FORLI' - L'esito del referendum e l'ampia affermazione di Sì, hanno rilanciato anche in ambito locale il dibattito sull'acqua pubblica. Anche Marco Di Maio, segretario del Pd forlivese, interviene sul tema riprendendo la proposta lanciata in occasione della Giornata mondiale dell'acqua, il 22 marzo scorso.

 

"Sono maturi i tempi, ancor di più dopo questo referendum - afferma Marco Di Maio - per pensare di rendere pubblico l'intero ciclo idrico. L'operazione, che unifica in una sola gestione tutte le fasi della posizione idrica, consentirebbe di migliorare la qualità del servizio e di realizzare sinergie notevoli, con la riduzione dei costi sia operativi che di struttura. Questo a beneficio dei cittadini e delle imprese, che potranno continuare ad utilizzare acqua di massima qualità a prezzi accessibili".

 

"Questo inidirizzo - aggiunge Marco Di Maio - che prima poteva essere solo di natura politica, oggi gode del sostegno dei cittadini, che in modo ampio e netto si sono espressi anche nel nostro territorio. In Romagna c'è un motivo in più per sostenere questo convincimento, e cioè la virtuosa esperienza di Romagna Acque, che da tempo ha garantito che l'acqua sia e rimanga un bene pubblico".

 

Su questo, aggiunge Marco Di Maio, "occorre discutere nelle sedi istituzionali e con l'intero territorio romagnolo e per la nostra parte faremo ciò che possiamo per avviare questo approfondimento, con l'obiettivo di rendere pubblico l'intero ciclo idrico".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Sono proprio contento che il PD abbia cambiato totalmente linea. Non dubito che saranno tanto coerenti con la nuova linea come lo furono con la precedente (vedi costituzione di HERA) Palmiro Capacci

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -