Forlì, ritirata delibera su centro sportivo a Villanova: polemica in Consiglio

Forlì, ritirata delibera su centro sportivo a Villanova: polemica in Consiglio

Forlì, ritirata delibera su centro sportivo a Villanova: polemica in Consiglio

FORLI' - Tensioni in consiglio comunale sulla decisione della giunta comunale guidata dal sindaco Roberto Balzani (che detiene anche la delega allo sport) di ritirare la delibera con la quale si sarebbe prolungata la concessione della gestione dell'impianto sportivo di Villanova alla società Corner. Una delibera ritirata a seguito del mancato pagamento di un'utenza in un altro impianto, quello di Vecchiazzano, gestito dalla medesima società. A far discutere è la scelta, non prevista, di ritirare la delibera.

 

Una scelta che suscita la dura reazione di Francesco Aprigliano, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale, che adombra il sospetto che vi sia una "connivenza" della politica nel "coprire" le azioni che vengono espletate nella gestione degli impianti sportivi. A tal proposito è stato annunciato anche un "esposto per chiarire" la realtà dei rapporti tra gestore e Amministrazione. Per Gabriele Gugnoni, capogruppo dell'Udc, va stigmatizzato il "monopolio della gestione degli impianti" che a suo parare vige in città.

 

Giovanni Bucci, consigliere comunale del Partito democratico ed ex assessore allo sport nella giunta guidata dal precedente sindaco Nadia Masini, ha ricordato che l'Amministrazione aveva inviato "due lettere di diffida" alla società di gestione per altri episodi di mancato pagamento delle utenze. Paride Maretti, altro esponente del Pd, ha ricordato che "l'impianto di Vecchiazzano non è gestito male". A destare scalpore tra i banchi della minoranza di centrodestra il fatto che l'argomento fosse già stato esminato in Commissione consigliare meno di una settimana fa senza che fossero stati sollevati rilievi da parte dell'Amministrazione.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -