Forlì: ritornano le grandi mostre al San Domenico, è il turno dei 'Fiori'

Forlì: ritornano le grandi mostre al San Domenico, è il turno dei 'Fiori'

Forlì: ritornano le grandi mostre al San Domenico, è il turno dei 'Fiori'

FORLI' - E' arrivato il giorno più importante dell'anno per la cultura forlivese, l'inaugurazione della mostra al San Domenico, quest'anno dedicata al tema dei fiori. Sabato, con un'apertura anticipata per la stampa, ed un convegno al teatro Diego Fabbri nel pomeriggio, la città di Forlì saluta l'evento che porterà migliaia di visitatori in città. La mostra "Fiori, natura e simbolo dal Seicento a Van Gogh", in programma sino al 20 giugno prossimo ai Musei San Domenico.

 

Il programma prevede un incontro alla mattina con una visita aperta ai giornalisti e alle autorità. Poi nel pomeriggio, alle 17, al teatro Diego Fabbri (corso Diaz 47), si terrà il convegno inaugurale col sindaco Roberto Balzani, il presidente della Fondazione Carisp Piergiuseppe Dolcini, il presidente del comitato scientifico Antonio Paolucci e il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Maria Giro. Al termine dell'incontro in teatro la "carovana" si sposterà al San Domenico per l'inaugurazione. Poi da domenica l'apertura al pubblico.

 

Abbandonato, per ora, il filone monografico che ha visto protagonisti Palmezzano, Lega, Cagnacci e Canova: la Fondazione e il Comune di Forlì puntano tutto sul genere per il quinto appuntamento. Le opere ammirabili da domenica in piazza Guido da Montefeltro sono circa 140: 120 quadri, 2 sculture e alcuni volumi importanti. La nuova esposizione prenderà le mosse da un capolavoro che è già patrimonio della città: la Fiasca Fiorita, ospitata nella Pinacoteca Civica di Forlì. Ammiratissima e misteriosa, la tela, appartenente al genere naturalistico e dipinta tra il 1610 e il 1625, in passato è stata attribuita a personaggi del calibro di Guido Cagnacci e del Caravaggio.

 

La mostra dei "Fiori" ospiterà infatti quadri dei celebratissimi Van Gogh, Manet, Monet, Cézanne, Renoir, Boldini, Klimt, Gentileschi e Cagnacci. "La sfida che vogliamo lanciare con la mostra dei ‘Fiori' - ha detto il presidente della Fondazione Carisp Piergiuseppe Dolcini - è chiara: forti dell'esperienza e del successo conseguito con i quattro eventi passati, intendiamo consacrare Forlì nel circuito delle grandi mostre internazionali. La Fondazione che ho l'onore di presiedere è lieta di continuare a fare la sua parte per lo sviluppo culturale della città".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -