Forlì: Romolo Dorizzi cura l'edizione italiana della 'Bibbia della Medicina'

Forlì: Romolo Dorizzi cura l'edizione italiana della 'Bibbia della Medicina'

FORLI' - In occasione di un evento come il I° Evento Nazionale Congiunto fra Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica (Sibioc) e Società Italiana Medicina di Laboratorio (Simel), sarà presentata l'edizione italiana di Evidence-Based Laboratory Medicine - From Principles to Outcome di Christopher P. Prince e Robert H. Christenson, curata dal dottor Romolo Dorizzi, direttore dell'U.O. Laboratorio Analisi dell'Ausl di Forlì, e dal dottor Tommaso Trenti, direttore del Servizio di Patologia Clinica dell'Ausl di Modena. Un incarico di grande rilevanza, sia per la caratura degli autori sia per l'importanza dell'argomento.


«Ci auguriamo - spiegano i due professionisti - che l'italiano possa aiutare a diffondere ulteriormente conoscenza e pratica della Evidence based Laboratory Medicine, contribuendo a interazioni sempre più strette tra i laboratoristi del nostro paese, e tra di loro e il resto del mondo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il volume in questione, per altro, è alla sua seconda edizione. «Nella prima - illustrano i due autori - ci siamo concentrati sugli elementi che contribuiscono ad erogare un servizio di Medicina di Laboratorio basato sulle evidenze, ricercando e riassumendo le buone evidenze e consacrandole in linee guida cliniche. In questo secondo lavoro, abbiamo ampliato il nostro mandato, e cerchiamo di dimostrare come poter impiegare le tecniche e i principi basilari della medicina di laboratorio basata sulle evidenze nella pratica quotidiana». La filosofia che sottende il lavoro di Prince e Christenson consiste nella convinzione che l'utilizzo della medicina di laboratorio nella cura del paziente si debba sempre basare su evidenze di buona qualità. Queste evidenze, e di conseguenza gli esami che si usano, devono indirizarsi a un'esplicita esigenza clinica. «Bisogna quindi ricercare e produrre evidenze che dimostrino l'efficacia degli esami nel migliorare gli outcome sanitari e tradurre poi queste evidenze nela pratica - sostengono - questa è la Medicina di Laboratorio basata sulle evidenze. La spinta al miglioramento degli outcome esige che il contributo della Medicina di Laboratorio sia esplicitato in modo solido e costante. La speranza è che questo libro si riveli utile a tal scopo».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -