Forlì, ronde. Castagnoli (Pd): "Sono contro la Costituzione e la sicurezza"

Forlì, ronde. Castagnoli (Pd): "Sono contro la Costituzione e la sicurezza"

FORLI' -  "Le ronde cittadine sono contro la Costituzione e la sicurezza dei cittadini". A dirlo è Alessandro Castagnoli, segretario territoriale del Pd forlivese, a proposito del dibattito apertosi sulle ronde cittadine introdotte con il pacchetto sicurezza del Governo.

 

>SONDAGGIO: FAVOREVOLE O CONTRARIO?

 

"Per la prima volta nella storia repubblicana lo Stato sta per rinunciare ad una delle sue funzioni più importanti ed irrinunciabili: la gestione della sicurezza - attacca Castagnoli -. La volontà del Governo in carica di varare un'apposita normativa sul riconoscimento delle ‘ronde', ossia squadre organizzate ed autogestite da privati cittadini, al di fuori di ogni controllo da parte dell'Autorità di Pubblica Sicurezza, suscita grande e legittima perplessità".

 

Per Castagnoli si sta "appaltando il servizio" della sicurezza dei cittadini, "che deve essere svolto nell'interesse generale e secondo regole espressamente previste dalla legge, e soprattutto con grande professionalità da parte di operatori qualificati ed esperti, visto che si tratta di intervenire sui diritti essenziali dei cittadini, a privati, che per forza di cose, non potranno mai garantire né la stessa qualità del servizio né soprattutto la professionalità necessaria".

 

"Sarebbe un punto di non ritorno nella gestione della sicurezza le cui conseguenze non potranno non essere negative - fa notare il segretario -. Uniamoci all'appello delle forze dell'ordine affinchè le nostre legittime perplessità possano far ripensare quanti, in questi momento, stanno per prendere decisioni chiaramente sbagliate per il futuro del nostro Paese".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Castagnoli conclude così: "Il Senato ha forzato la Costituzione e legalizzato le associazioni di cittadini per la sicurezza; il ministro per la Funzione pubblica, Renato Brunetta, ha sottratto cento milioni destinati all'attività di polizia e carabinieri per sostenere le ronde. Soldi che, grazie alle future convenzioni con i Comuni, finiranno anche alle ronde. L'ha promesso il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, spiegando che verranno premiati i sindaci più fantasiosi e creativi nel contrasto alla criminalità. Ecco cioè come il governo sta finanziando la sua pancia elettorale leghista. In piena crisi economica, con i soldi dello Stato e una legge presentata a difesa di tutti i cittadini che però non aggiunge nulla alla sicurezza. Ma chi difenderà i cittadini dagli eccessi delle ronde?".

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    Caro Valerio Melandri, Negli Stati Uniti di Obama, oltre a quello che lei dice a proposito delle associazioni di volontariato, un uomo figlio di immigrati, dalla pelle scura è stato eletto presidente. In Italia questo non potrà mai accadere. Per questo motivo eviti di fare esempi fuorvianti tra un paese, sicuramente non perfetto, ma moderno e aperto (USA) e un paese profondamente retrogrado, razzista e conservatore, asfissiato da un presidente-padrone settantenne (indovini un po', sto parlando dell'italia!!!)

  • Avatar anonimo di Valerio Melandri
    Valerio Melandri

    Caro Auchan, se stai chiuso in università "sei fuori dal mondo", se ti impegni nel sociale "sei qualcuno che si intromette", se non ti impegni nel sociale "sei qualcuno che se ne frega", se prendi posizione "stai facendo difesa d'ufficio", se non prendi posizione "dove è la società civile? dov'e' il mondo universitario? E' assente", se scrivi su internet "sei un perditempo", se non scivi su internet "sei fuori dal mondo". E' triste vedere che al posto di dialogare, ci si giudica, sul profilo personale. Peccato!

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Auchan, perchè non dai tu l'esempio e fai un commento sugli argomenti sollevati da Melandri e Castagnoli? Io ad esempio penso che Castagnoli esageri a tirare in ballo la costituzione ma ha ragione nel dire che le ronde possono diventare un fatto di insicurezza. soprattutto se vengono strumentalizzate troppo.

  • Avatar anonimo di Auchan
    Auchan

    E' incredibile come valerio melandri non solo abbia assunto i panni del difensore di ufficio della lega ma abbia anche il tempo per dedicarsi a scrivere commenti sui siti internet, mah

  • Avatar anonimo di Valerio Melandri
    Valerio Melandri

    Caro Alessandro, mi auguro che oltre ad una presa di posizione, in parte dovuta al ruolo che ricopri, ti renda conto di quanto sia esagerato quanto stai dicendo. La partecipazione del volontariato nelle attività sociali e di interesse pubblico è SEMPRE una cosa democratica. Negli Stati Uniti di Obama, con i miei occhi io ho visto Caserme di Vigili del fuoco, Carceri, e ovviamente Polizia e Vigili urbani, interamente gestiti da organizzazioni nonprofit e da volontari. Perchè? Perchè lo Stato non ce la fa, e perchè i cittadini lo fanno meglio. Cittadini impegnati a rendere "comunità" questa città sono volontari. Si tratta di senso civico, senso dello Stato, creazione della comunità. E' una cosa splendida che ci siano cittadini che vogliono impegnarsi per un azione contigua alla Stato: è segno di partecipazione e di coinvolgimento. Ovvio che il sistema va regolato, ma NON soppresso, sarebbe ancora una volta l'anticamera dello statalismo. Cosa che spero che anche tu non voglia più ripercorrere. Sarebbe bello se anche la politica di questa città si rendesse conto che sostituire lo Stato sociale con una "Comunità solidale" per dare piena concretezza ai valori della Solidarietà e della Sussidiarietà è forse, oggi, la sfida più importante per il futuro della nostra città.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -