Forlì, Rondoni (PdL): "Tenere aperta la biblioteca comunale anche di sera"

Forlì, Rondoni (PdL): "Tenere aperta la biblioteca comunale anche di sera"

FORLI' - «Chiedo che sia ampliato l'orario di apertura della Biblioteca Comunale in Corso della Repubblica, anche alla sera, per favorire una maggiore conoscenza del nostro patrimonio culturale e per ravvivare il centro». Lo afferma Alessandro Rondoni, coordinatore Pdl e Udc in Consiglio Comunale, che sull'argomento interverrà in Consiglio Comunale lunedì 31 e che ha già avanzato la proposta in III Commissione Consiliare all'assessore alla cultura Patrick Leech. Rondoni aggiunge: «Si tratta di migliorare i servizi offerti e l'apertura alla sera è anche una richiesta più volte fatta dagli studenti universitari che hanno bisogno di maggiori spazi di studio, naturalmente garantendo anche i collegamenti con i bus serali». Rondoni, poi, propone che sia incrementato il collegamento interattivo fra tutte le biblioteche del territorio incluse quelle di enti ed istituzioni pubbliche e private così da consentire una maggiore condivisione della conoscenza e del sapere. Il coordinatore Pdl e Udc, infine, prendendo come esempio la Sala Borsa di Bologna, auspica la realizzazione anche a Forlì di una biblioteca multimediale che si ponga come centro ricreativo, di scambio culturale e di informazione politica, economica e sociale. « Una libreria, un open space, un caffè letterario - sottolinea Rondoni - l'organizzazione di eventi, di mostre,  come ad esempio per il 150° dell'Unità d'Italia, possono arricchire e favorire lo sviluppo culturale dei cittadini». E in occasione dell'inaugurazione del Melozzo aggiunge: «Vista anche l'importanza della mostra apertasi al San Domenico, occorre dare impulso all'insieme delle proposte della città con un progetto culturale che manca e che metta a sistema, in rete le varie realtà, fra cui, appunto, biblioteche e musei».

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    condivido in pieno la tua riflessione MTVACCARI. Mi domando: Rondoni lo è e lo fa?

  • Avatar anonimo di mtvaccari
    mtvaccari

    Belle idee sicuramente, molto simili a quelle presenti nel programma di Balzani e alcune già realizzate. Le belle idee e le belle parole devono però essere sostenute da fatti e progetti concreti. Per esempio la copertura finanziaria. Come pensa di pagare Rondoni il personale per l'apertura serale delle biblioteche, l'aumento delle corse dei bus, la sala multimediale? Proprio la cultura e i trasporti locali sono tra le voci maggiormente falcidiate dalla politica di questo sciagurato governo. E, se non sbaglio, proprio la cultura è una delle voci su cui i comuni non possono più investire secondo le nuove regole della finanziaria. Sulle celebrazioni dei 150 anni penso poi non abbia nulla da insegnare a Balzani E ad ogni modo se il consigliere Rondoni ci tiene così tanto a questi importanti temi (cultura, trasporti) vada a perorare questa nobile causa coi suoi esponenti nazionali, Berlusconi e Tremonti, che hanno detto che con la cultura non si mangia e che non ritengono poi così "utile" celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia! Maria Teresa Vaccari

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -