Forlì, ruba martello pneumatico e lo nasconde in un cantiere. Arrestato

Forlì, ruba martello pneumatico e lo nasconde in un cantiere. Arrestato

Forlì, ruba martello pneumatico e lo nasconde in un cantiere. Arrestato

FORLI' - Ha rubato un martello pneumatico da circa 1.300 euro. Un operaio calabrese di 46 anni, incensurato, è stato arrestato giovedì mattina dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, guidati dal tenente Cristiano Marella, con l'accusa di furto aggravato. L'episodio si è verificato in un negozio che fornisce materiale edile in via Copernico, dove si era recato un operaio di nazionalità albanese per acquistare del cemento.

 

>LE IMMAGINI DELL'ARRESTO

 

Nel cassone del suo furgone c'era una grossa valigia contenente un martello pneumatico professionale. Di lì a poco è sopraggiunto un altro furgone con due operai a bordo, uno dei quali è entrato nel punto vendita. Nel frattempo, l'albanese, guardando all'esterno, ha intravisto il secondo operaio giunto a bordo del furgone che "gironzolava" intorno al suo autocarro. Dopo l'acquisto, lo straniero è risalito sul proprio autocarro e si è allontanato.

 

Tuttavia ad un certo punto, dubbioso per quanto aveva notato in precedenza, si è fermato, scoprendo che all'interno del cassone non c'era più il martello pneumatico. Tornato immediatamente al negozio, ha chiesto informazioni sugli operai che erano giunti dopo di lui. Le indicazioni ottenute lo hanno portato ad un cantiere in via Pandolfa. Appena riconosciuto l'individuo che aveva visto vicino al suo autocarro, l'albanese gli ha chiesto in restituzione il martello pneumatico.

 

Ma l'altro ha negato di averlo preso. Ne è nata una accesa discussione che si è conclusa con intervento dei carabinieri richiesto dall'albanese. Anche alla presenza dei militari, l'operaio calabrese ha negato ogni responsabilità nonostante fosse consapevole che i militari avrebbero perquisito il cantiere.  Le attenzioni si sono focalizzate su un cassone agganciato ad una gru e sollevato a parecchi metri di altezza.

 

I militari hanno chiesto all'operaio di farlo scendere per effettuare una verifica. A quel punto il calabrese, visibilmente innervosito, ha riferito che il telecomando non c'era poiché non funzionante, ragion per cui la gru era inutilizzabile. Le ricerche hanno consentito di recuperare il telecomando. Gli uomini dell'Arma hanno manovrato la gru, perfettamente funzionante, per far scendere il cassone.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'interno c'era la valigia con il martello pneumatico rubato. Solo davanti all'evidenza dei fatti l'operaio ha "confessato" il furto. L'uomo è stato quindi arrestato ed associato in cella a disposizione del pm Marilù Gattelli in attesa del processo per direttissima che si è svolto venerdì mattina.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -