Forlì, rugby: successo degli Aquilotti nel torneo "Sanzio Togni"

Forlì, rugby: successo degli Aquilotti nel torneo "Sanzio Togni"

FORLI' - E' stato un fruttuoso weekend di lavoro per gli Aquilotti Biancorossi in quel di Tredozio, conclusosi col successo al torneo "Sanzio Togni" di Cesena.

 

I forlivesi, partiti per la Valle del Tramazzo in forze, con oltre 50 persone fra atleti e staff, hanno lavorato duramente per trovare il prima possibile la giusta condizione fisica in vista del campionato e poi, con le gambe indurite dal massacrante lavoro, sono scesi a Cesena vincendo il torneo dedicato all'indimenticabile giocatore bianconero mettendo in mostra anche delle belle azioni durante i tre incontri dalla durata di 25 minuti ciascuno.

 

Il Rugby Forlì 1979, così, si aggiudica il Trofeo Sanzio Togni grazie alla miglior differenza punti con 2 vittorie e un pareggio. Grande soddisfazione dello staff biancorosso che alla prima uscita stagionale vede la squadra Senior esprimere un buon gioco, un buon ritmo e buone individualità. Dopo il ritiro di Tredozio durante il quale il preparatore atletico Paolo Tumedei ha spremuto a dovere sia la prima squadra che l'under 18, ci si aspettava di vedere una squadra un po' appesantita e così è stato ma solo nella seconda partita pareggiata col Pistoia.

 

La prima partita col Cesena è stata giocata con accortezza e determinazione segnando 2 belle mete con Magnani e Santinicchia a conclusione di belle azioni corali e senza lasciare mai spazio agli avversari.

La seconda partita col Pistoia non è mai decollata a causa di un po' di confusione dovuta alle numerose sostituzioni ed alla bella aggressività dei toscani che hanno spento tutte le iniziative forlivesi. Il Forlì va in vantaggio con Giardini che trasforma un facile calcio piazzato ma subisce poi il pareggio sempre su calcio piazzato. Il risultato finale è da considerare sostanzialmente giusto perché nessuna delle due squadre ha mai creato serie azioni da meta.

 

Nell'ultima partita col Ravenna si decide il torneo. Partono a razzo i ravennati che al 7° hanno già segnato due ottime mete frutto di belle azioni al largo. Da questo momento con qualche spostamento in campo e qualche sostituzione il Forlì ritrova l'equilibrio e praticamente monopolizza il possesso di palla e il dominio territoriale. Prima accorcia con Lucio Balzani che schiaccia una meta sotto i pali che Giardini trasforma per il 7 a 12, poi ancora con Giardini segna un calcio di punizione (10 a 12), si mangia 2 mete fatte con le giovani ali Mondardini e Zaccariello Giovanni (entrambi classe 1992) che, tradite dall'emozione dell'esordio, perdono l'ovale ad un niente dalla marcatura, per poi assestare il colpo del ko definitivo con il n°8 Camporesi che schiaccia in meta servito ottimamente dal giovane centro Asioli Federico (1992) autore di una prestazione da veterano e non certo da esordiente. Giardini trasforma ancora e il Forlì va in testa per 17 a 12. Nel finale la meta di Roffilli chiude definitivamente la partita sul 22 a 12.

 

Il Rugby Forlì oggi ha schierato 27 giocatori e tra questi ben 8 ragazzi del 1991 e 1992. Al termine grande soddisfazione dei biancorossi che con capitan Di Criscio alzano la coppa del torneo giocato in memoria di Sanzio Togni, atleta e uomo da non dimenticare.

 

Risultati:

Cesena - Forlì = 0 -14

Pistoia - Ravenna = 7 - 5

Pistoia - Forlì = 3 - 3

Cesena - Ravenna = 5 - 0

Cesena - Pistoia = 0 - 5

Forlì - Ravenna = 22 - 12

 

Classifica:

Forlì p 5 (39/15)

Pistoia p 5 (15/8)

Cesena p 2

Ravenna p 0

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -