Forlì, Samorì (Pd): "Lega in pediatria? E' stato grave"

Forlì, Samorì (Pd): "Lega in pediatria? E' stato grave"

Ci risiamo. Dopo l'alberello in piazza XX settembre, imbellettato per l'occasione da stretta simbologia "pagana" leghista, in odore di tradizione celtica più che cristiana, le camicie verdi  incassano l'ennesima bravata populista.

 

La politica si fa a livello istituzionale, nelle sedi appropriate, non certo, a maggior ragione, in una nursery dell' ospedale di Forlì. Un'appropriazione indebita di un ruolo e di uno spazio sociale e personale che non avrebbe avuto ragione di esistere, anche se ad oggi sono a noi tutti noti i motivi per cui siano riusciti nell'impresa. Roba da vecchia politica, insomma.

 

Chiediamoci, cari concittadini, quali siano i  reali motivi che hanno portato le calze verdi  a compiere un gesto così sprezzante delle istituzioni, della comunità forlivese che ha già rappresentanti istituzionali che sono andati a svolgere il loro sacrosanto ruolo di rappresentanti della città nel dare il benvenuto al primo nato dell'anno.

 

Amministratori con la fascia tricolore in rappresentanza dei cittadini tutti; le camicie verdi con la calzette piene di leccornie per riempirle poi a sorpresa, a dolcezza finita, con un po' di voti per le prossime regionali. Speriamo almeno non abbiano fatto un'equiparazione tra alcuni bimbi e il carbone. In fondo, non c'è da stupirsi che chi compie un atto simile non dimostri a fatti grande considerazione né della bandiera d'Italia, né della Costituzione italiana, né delle istituzioni. Bisognerà pure capire le difficoltà di chi a parole, populisticamente, difende il popolo non riconoscendolo però in quello italiano, ma padano, nordista, regionalista, celtico e druido.

 

Bisognerà pure capire chi  continua a ripetere che il nostro Presidente del Consiglio è stato eletto democraticamente e per questo va rispettato, ma poi porta le calzette della befana, che pure è una tradizione italiana e non celtica ahimè per loro, tentando strumentalmente di delegittimare il ruolo di chi a Forlì è stato eletto democraticamente e dei suoi rappresentanti con la fascia tricolore.

 

L'obiettivo, temo, sia uno soltanto: destrutturare la società, le istituzioni e la Costituzione italiana.

 

Sara Samorì

Consigliere comunale PD

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -