Forlì, Sampieri (PdL): "Abusivismo non solo a messina, ma anche a Forlì"

Forlì, Sampieri (PdL): "Abusivismo non solo a messina, ma anche a Forlì"

Non occorre andare a MESSINA per vedere l'abusivismo, ma venite a FORLI' dove c'è una delle più grandi opere abusive mai realizzate in questa città:  L'IPER DI FORLI' . State tranquilli anche se l'IPER è uno dei più grandi abusi edilizi fatti in FORLI' e nella ROMAGNA, anzi nell'EMILIA-ROMAGNA, verrà normalmente sanato dalla Maggioranza di Sinistra che governa la città.

 

Quando si tratta di condoni la Sinistra è sempre scrupolosa... però solo con quelli del governo BERLUSCONI, ovvero col piano casa del governo BERLUSCONI, mentre è stata molto meno scrupolosa quando il condono lo fece nel 1995 il governo D'ALEMA. Per questo pensiamo che sarà ancora meno imbarazzata quanto dovrà sanare l'abuso dell'IPER, dal "colore politico" impeccabile e verginale.

 

E' strano che l'ex Assessore all'Urbanistica e anche quelli che lo hanno preceduto non si siano mai accorti di nulla? Del resto l'abuso dell'IPER non è piccolo-piccolo come quello di tanti cittadini che per necessità personali, senza dare fastidio praticamente a nessuno, chiudono un terrazzo o costruiscono una camera in più.

 

Viene da pensare che non tutti gli ABUSI siano considerati tali, ma dipenda esclusivamente da chi li fa! Infatti, a Forlì non tutti gli abusi vengono individuati dai tecnici, dai funzionari e dai pubblici ufficiali: qualche abuso sì e qualche abuso no... e per l'IPER sarebbe stato no se non fosse intervenuta la Magistratura!

 

L'ABUSO dell'IPER, l'abuso più grande nella storia del nostro Comune, ormai si è innalzato ad emblema dell'abusivismo comunale di Forlì e senza che nessuno lo abbia notato. Forse non visto perché era di tipo trasparente?

 

Ci risulta che in questa città ormai troppe cose siano diventate trasparenti, specialmente se vengono "tinte" da un certo "colore politico". Infatti, se un semplice cittadino fa una cuccia da cane, giustamente, dopo due giorni si trova alla porta i vigili urbani, ma certi abusi, come quello dell'IPER, passano inosservati e nessuno se ne accorge perché dipinti in trasparenza col "colore politico", che a Forlì non cambia.

 

Perciò ai tanti commercianti, che con la nascita dell'IPER temono la morte del Centro Storico, diamo un suggerimento: perché non aprite dei negozi di ottica? Sicuramente andranno a beneficio dei nostri governanti, ovvero quegli operatori, Assessori e, perché no, Sindaci che ci amministrano con una certa cecità.

 

Considerata l'offuscamento visivo di questa amministrazione comunale e allestendo molti negozi di ottica, finalmente nel centro storico si potranno  riaprire le botteghe di coloro che da tempo hanno chiuso i battenti e anche di quelli che li chiuderanno quando l'IPER sarà funzionante e ben servito da una viabilità consenziente, senza autovelox e ben dotato di parcheggi, facendo una concorrenza spietata al CENTRO STORICO, soffocato da ZTL, ovvero i futuri autovelox e gli scarsi e costosissimi parcheggi. Così scarsi che quasi non si vedono. Che siano diventati trasparenti anche loro?

 

Angelo Sampieri

Capo Gruppo PDL Forlì

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -