Forlì, sanità: al professor Vicini il premio Melandri 2010

Forlì, sanità: al professor Vicini il premio Melandri 2010

FORLI' - Al prof. Claudio Vicini l'edizione 2010 del premio Leonardo Melandri. Venerdì 28 maggio, nell'ambito dell'Ottava giornata dell'economia, in programma nella sala Europa di Cesena Fiera, il direttore dell'U.O. di Otorinolaringoiatria e del Dipartimento di Medicina Specialistica dell'Ausl di Forlì verrà insignito del riconoscimento ideato dalla Camera di Commercio di Forlì-Cesena per ricordare il compianto senatore Melandri, dirigente dell'ente dal 1958 al 1970, nonché grande fautore dell'Università in Romagna. Il prof. Vicini riceverà una medaglia d'oro e un diploma di benemerenze. Col premio, istituito nel 2005, la Camera di Commercio della nostra provincia intende premiare personalità che più si sono distinte nei campi della cultura, della scienza e della ricerca. Alla cerimonia, parteciperanno le massime autorità provinciali e il senatore Pietro Ichino.

 

La scelta del prof. Vicini vuole valorizzare l'importante lavoro di ricerca da lui effettuato in questi anni. Sotto il suo impulso, l'Orl forlivese è arrivata, infatti, a conseguire la leadership internazionale nella terapia chirurgica robotica delle apnee ostruttive, terapia risultata particolarmente vantaggiosa per il paziente apneico grave. Ad oggi, l'unità ha eseguito ben 40 di tali interventi, singola casistica italiana più numerosa in ambito Orl. In virtù di tali risultati, all'equipe del prof. Vicini è stata richiesta, lo scorso anno, la redazione di un capitolo pubblicato sul volume di chirurgia robotica otorino "Transoral Robotic Surgery (Tors)". Inoltre, l'Intuitive, ditta che produce il robot chirurgico Da Vinci, ha affidato all'unità forlivese, insieme ad altri centri Orl di Australia, Corea, Belgio e Cecoslovacchia, una ricerca volta a valutare affidabilità e sicurezza dell'applicazione del robot in otorinolaringoiatria. Parallelamente, la Regione Emilia-Romagna, sempre molto attenta a tutto ciò che riguarda l'innovazione, ha coinvolto l'U.O. Orl del "Morgagni-Pierantoni", insieme alla divisione di Otorinolaringoiatria del policlinico S. Orsola di Bologna, in uno studio prospettico randomizzato e controllato finalizzato a misurare l'efficacia della chirurgia robotica rispetto alle tecniche chirurgiche tradizionali. Infine, la Fda (Food and Drug Administration), massima espressione sanitaria di controllo negli Stati Uniti, ha approvato recentemente l'applicazione del robot nelle principali patologie otorino trattate al "Morgagni-Pierantoni", ovvero le neoplasie benigne, incluse le apnee ostruttive del sonno, e quelle maligne nei piccoli tumori.

 

In virtù del baglio d'esperienza accumulato in questi anni, il prof. Vicini è stato l'unico otorino fra i 32 soci fondatori della Crsa (Clinica Robotic Surgery Association), nuova società lanciata da un gruppo di chirurghi robotici di tutto il mondo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -