Forlì: sanità, cambio di sede per il Nucleo di Cure Primarie

Forlì: sanità, cambio di sede per il Nucleo di Cure Primarie

Forlì: sanità, cambio di sede per il Nucleo di Cure Primarie

FORLI' - Il Nucleo di Cure Primarie Forlì 2 cambia sede. A partire da lunedì primo febbraio, i medici di medicina generale afferenti a tale nucleo non riceveranno più i loro pazienti, già avvisati, in via Ribolle 12/a ma nei locali di viale Risorgimento, n.279/281, al primo piano. Novità per quanto riguarda l'orario di apertura: il nucleo sarà accessibile dalle 9 alle 14 e dalle 14.30 alle 19.30 di tutti i giorni feriali, sabato e prefestivi esclusi.

 

Il numero di telefono è 0543 83220 (Dott.ssa Morena Contri - int. 1; Dr.ssa Guglielmina Boscherini - int. 2; Dr. Marco Ragazzini - int.3; infermiera - int. 4).

 

Il Nucleo di Cure Primarie Forlì 2, coordinato dal dottor Marco Ragazzini, è composto dai seguenti medici: Guglielmina Boscherini, Fiorenzo Cangini, Morena Contri, Paola Fabiani, Fiammetta Frattini, Raffaella Gentile, Alberto Landi, Laura Lugatti, Fabio Martines, Marina Melandri, Franco Pieri, Alessandro Ragazzini, Flavio Savelli, Paola Tumidei.

 

Tutti i professionisti coinvolti svolgono anche la propria attività nei rispettivi ambulatori, in più, a turno, sono presenti nella sede di nucleo. I loro assistiti quindi, usufruiscono di un servizio aggiuntivo. Oltre al tradizionale rapporto col medico di fiducia, che non ha subito alcun cambiamento, il paziente che necessiti di prestazioni ambulatoriali urgenti negli orari non coperti dal proprio medico ha l'ulteriore possibilità di rivolgersi ai colleghi operanti, a rotazione, nella sede di nucleo. Per prestazioni ambulatoriali urgenti s'intendono, ad esempio, l'insorgere di coliche improvvise, di eruzioni cutanee, di dolori auricolari, di dolori e sintomi vari emersi o aggravatisi repentinamente ma tali da non richiedere l'ingresso al Pronto Soccorso, o alla richiesta di esami urgenti necessari a seguito di dimissioni ospedaliere e/o consulenze specialistiche. Per quanto riguarda invece la domanda di visite domiciliari, di certificazioni non urgenti, di consulenze o pareri per malattie e/o sintomi cronici, bisogna attendere la riapertura dello studio del proprio medico di fiducia.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -