Forlì: sanità, il Gruppo Villa Maria sbarca in Polonia

Forlì: sanità, il Gruppo Villa Maria sbarca in Polonia

FORLI' - Dallo scorso 5 gennaio a Sanok, cittadina polacca nella regione dei Precarpazi, a circa 30 chilometri dal confine con l'Ucraina, è attivo un nuovo Centro di Emodinamica realizzato dalla GVM Carint, facente parte della rete del Gruppo Villa Maria che ha sede a Lugo. Si tratta del primo centro di questo tipo a Sanok, la cui popolazione di circa quarantamila abitanti adesso non dovrà più recarsi in caso di necessità nelle vicine città di Krosno, Przemysl e Rzeszów.

 

Il Centro appena attivato è in grado di trattare tutte le malattie cardiache e vascolari periferiche, è dotato di 15 posti letto, di cui quattro in vigilanza cardiaca. Il primo paziente è entrato appunto il 5 gennaio e, cosa più importante, per il trattamento non dovrà pagare, perché la struttura è convenzionata con il Fondo Sanitario Nazionale polacco. Il numero di 15 posti letto è ritenuto sufficiente: tutte le procedure sono infatti realizzate in base alle norme di appropriatezza delle cure, che non richiedono una lunga degenza. In base a questi nuovi criteri, nella maggior parte dei casi, un ritorno del paziente alla piena attività è possibile dopo 48 ore dall'intervento. Per quanto riguarda il personale, in questo nuovo Centro medico sono impiegati circa venti persone fra medici specialisti (alcuni di questi provengono da Cracovia), infermieri, tecnici ed impiegati amministrativi. L'inaugurazione del Centro è prevista per il 27 gennaio, alla presenza del Ministro della Sanità della Polonia, Ewa Kopacz, delle autorità locali e del Presidente del Gruppo Villa Maria Ettore Sansavini.

 

L'attività della società GVM Carint in Polonia è iniziata circa un anno fa, con l'apertura di un primo Centro di Emodinamica avviato nella cittadina di Ostrowiec il primo marzo 2008. Tale centro si occupa della diagnosi e della cura dei pazienti provenienti dal reparto di Cardiologia dell'ospedale distrettuale della cittadina polacca. Il centro di Ostrowiec nel corso del 2008 ha ricoverato 785 pazienti (317 in sindrome coronarica acuta) e ha effettuato 354 PCI, 41 pace makers e 46 procedure di elettrofisiologia. Con questa seconda iniziativa di Sanok, il Gruppo Villa Maria consolida e rinnova il suo impegno a fornire il proprio contributo alla domanda di salute internazionale in un'ottica di integrazione continua con le strutture ospedaliere pubbliche.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il 6 gennaio scorso è partita la realizzazione di un nuovo centro cardiologico della GVM Carint anche nella cittadina di Oswiecim (meglio nota col nome tedesco di Auschwitz), la cui inaugurazione è prevista per la primavera inoltrata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -