Forlì, sanità. Il 'guru' dell'apnea del sonno a lezione dal dottor Vicini

Forlì, sanità. Il 'guru' dell'apnea del sonno a lezione dal dottor Vicini

Forlì, sanità. Il 'guru' dell'apnea del sonno a lezione dal dottor Vicini

FORLI' - Il guru internazionale della chirurgia Osas (apnea ostruttiva del sonno) a Forlì per apprendere la tecnica robotica base-lingua, messa a punto dal prof. Claudio Vicini, direttore dell'U.O. di Otorinolaringoiatria dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni". Ieri, lunedì 17 gennaio, il dott. Kenny Peter Pang, direttore del "Pacific Sleep Center" di Singapore e fra i maggiori chirurghi al mondo per le apnee, ha partecipato a uno stage intensivo, nell'ambito di un interscambio di conoscenze con l'U.O. Orl forlivese. A tale stage hanno preso parte anche chirurghi di Modena, Napoli e Milano.

 

 Nel corso della giornata, sono state effettuate sedute in sala operatoria, si sono discussi casi clinici, e si sono visionati filmati per analizzare le diverse tecniche nel trattamento dell'Osas. Il famoso chirurgo di Singapore si è infatti recato a Forlì perché interessato alla tecnica di chirurgia robotica base-lingua, "Transoral Robotic Surgery (Tors)" per apnee ostruttive in sonno, sviluppata dal prof. Vicini e dalla sua equipe: avendo il "Pacific Sleep Center" acquisito di recente il Da Vinci, il dott. Pang è intenzionato a utilizzarlo già dal prossimo mese sui propri pazienti, adottando la procedura ideata a Forlì. «E' una tecnica molto interessante - commenta - che consente un approccio tridimensionale e una dissezione molto precisa, con meno dolore per il malato». Quest'area, infatti, è difficilmente accessibile per il chirurgo che, quando interviene, lo fa inevitabilmente in maniera molto invasiva. Per ridurre l'impatto sul soggetto, il prof. Vicini ha così pensato di sfruttare i vantaggi garantiti dal robot che, in quanto tecnologia mini-invasiva, permette di lavorare all'interno della cavità orale, evitando il taglio esterno. «A Singapore, la prevalenza della sindrome da apnee ostruttive è molto alta, pari al 15% - dichiara il dott. Pang - purtroppo, tale patologia presenta gravi ripercussioni a livello cardio-polmonare e il nostro centro, con la sua attività di diagnosi e cura, ha proprio la mission di fare prevenzione da questo punto di vista».

 

Da parte sua, il prof. Pang ha discusso con i colleghi forlivesi le diverse tecniche chirurgiche otorino, soffermandosi in particolare su quella riguardante il palato, messa a punto da lui stesso e ribattezzata quindi col suo nome. «Il dott. Pang ha modificato una procedura già esistente - dichiara il prof. Vicini - anziché rimuovere il tessuto presente nel palato, ha avuto l'intuizione di modificarne la posizione, riportandolo in assetto ideale attraverso una serie di suture». Le due tecniche, quella base-lingua del prof. Vicini e quella del dott. Pang, sono state praticate, nella seduta operatoria di ieri, sullo stesso paziente. «Sono complementari - spiega il prof. Vicini - Io l'ho assistito nell'eseguire quella robotica, e viceversa». L'U.O. Orl di Forlì ha già all'attivo 25 casi operati con la tecnica ideata dal chirurgo di Singapore. Sul fronte robotico, invece, l'unità ha tagliato il traguardo dei cento interventi, di cui oltre 60 riguardanti patologie Osas, campo in cui vanta la leadership mondiale. Il fatto che un personaggio illustre come il dott. Pang venga proprio a Forlì per apprendere la chirurgia robotica base-lingua conferma, d'altronde, il livello d'eccellenza raggiunto in questi anni dal prof. Vicini e dalla sua equipe.

 

Lo stage inaugurerà una compiuta collaborazione fra l'U.O. Orl forlivese e il centro del dott. Pang. Sono, infatti, in programma due studi combinati, uno sulla tecnica base-lingua e l'altro su quella riguardante il palato, nonché alcuni corsi di formazione in comune, con la partecipazione anche di esperti americani. Inoltre, il dott. Pang, segretario della Società internazionale di Chirurgia del Sonno, e il prof. Vicini, cureranno insieme l'organizzazione del prossimo congresso mondiale della società, nel 2012, a Venezia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -