Forlì, sanità: l'Irst in rete con il "Rizzoli"

Forlì, sanità: l'Irst in rete con il "Rizzoli"

Forlì, sanità: l'Irst in rete con il "Rizzoli"

MELDOLA - L'IRST, in qualità di nucleo della rete oncologica di Area Vasta Romagna e centro di riferimento per le attività di terzo livello oncologico dell'intero territorio romagnolo, al fine di affrontare cura, studio e ricerca dei tumori ossei, ha già da tempo avviato al suo interno il Centro di Osteoncologia (CDO). Il Centro, in particolare, si occupa di assistenza mono e multidisciplinare, di ricerca di base e clinica, di formazione nell'ambito della patologia ossea oncologica (tumori primitivi e metastasi ossee e salute dell'osso durante le terapie oncologiche).

 

In questa occasione l'IRST informa che a partire dall'11 gennaio scorso sono operativi due nuovi ambulatori di osteoncologia nei quali i pazienti possono ricevere assistenza per il trattamento di problemi di danno osseo (quali la perdita di massa ossea) indotte da cure oncologiche senza evidenza di localizzazioni ossee, svolto dal medico oncologo dell'IRST, Dr. Toni Ibrahim, oppure per il trattamento della patologia ossea oncologica, svolto dal Dr. Roberto Casadei, dirigente medico della Clinica Ortopedica e Traumatologica IV a prevalente indirizzo Oncologico dell'Istituto Ortopedico Rizzoli, uno dei centri di riferimento nazionale ed internazionale per l'intero ambito ortopedico-traumatologico (patologie traumatiche e/o degenerative), le funzioni riabilitative ad esso correlate e per le malattie rare dell'apparato muscolo-scheletrico.

 

La creazione di un ambulatorio per la cura delle patologie ossee è frutto della collaborazione tra l'IRST e l'Istituto Rizzoli di Bologna che ha così riconosciuto nel Nostro Istituto uno dei modelli fondamentali nell'organizzazione di una rete in ambito di Area Vasta Romagna per patologie Ortopediche Oncologiche secondo il modello hub (Istituto Rizzoli) e spoke (IRST).

 

L'attività dell'ambulatorio monodisciplinare ortopedico prevede la presenza costante di un ortopedico specialista nonché di altre figure come l'oncologo medico, il radiologo,  il radiologo interventista, il palliativista, il fisiatra, il radioterapista, il medico nucleare sempre reperibili per consulti, richieste di visite o prestazioni anche multidisciplinari da effettuarsi seguendo percorsi definiti e prioritari.

 

Per la missione propria dell'IRST, il contributo in ambito assistenziale e di ricerca dei due nuovi percorsi fornisce un valore aggiunto importante, adeguatamente valorizzato da spazi, modalità e sopporto tecnologici tali da permettere ai pazienti la migliore fruizione dell'attività, dell'altissima professionalità e dell'assistenza dei due ambulatori.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -