Forlì, sanità: mercoledì la Giornata del sollievo

Forlì, sanità: mercoledì la Giornata del sollievo

FORLI' - Quanto è intenso il dolore? Come viene alleviato? I trattamenti per ridurre la sofferenza sono efficaci? Sono alcune delle domande contenute nei questionari che i pazienti ricoverati nei presidi dell'Ausl di Forlì saranno chiamati a compilare mercoledì 25 maggio, in occasione della "Giornata del Sollievo". A livello nazionale, l'iniziativa, giunta alla decima edizione e promossa dal Ministero della salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, e dalla Fondazione nazionale "Gigi Ghirotti", si tiene domenica 29, ma in Emilia-Romagna è stato deciso di anticiparla. Nell'occasione, oltre alla valutazione del dolore, verrà diffuso materiale informativo, grazie all'aiuto dei volontari di Avo (Associazione volontari ospedalieri) e Ior (Istituto oncologico romagnolo).

 

A Forlì, la lotta al dolore è una prassi ormai consolidata, grazie all'impegno del Comitato ospedale-territorio senza dolore, coordinato dal dott. Marco Maltoni. «Nella nostra Azienda, affrontiamo ogni tipo di sofferenza, sia quella cronica oncologica, di cui ci occupiamo noi come Unità Cure Palliative, in collaborazione con l'Irst di Meldola - spiega il dott. Maltoni - sia quella  cronica non oncologica, con un ambulatorio per la terapia antalgica all'interno dell'U.O. di Anestesia-Rianimazione, diretta dal dott. Giorgio Gambale. Tale ambulatorio è accessibile due volte la settimana e gestito dal dott. Emanuele Piraccini e dal dott. Paolo Calbi; i colleghi anestesisti seguono anche tutti gli aspetti relativi al dolore post-chirurgico e, quando indicata, la parto-analgesia».

 

Parallelamente, è stato portato avanti un intenso lavoro di formazione e sensibilizzazione, rivolto tanto agli operatori sanitari quanto all'utenza. «In aprile abbiamo tenuto il corso, ormai tradizionale, su "Gestione del dolore in area medica: dalla valutazione al trattamento" rivolto sia ai professionisti del territorio, sia dell'ospedale; inoltre, abbiamo partecipato all'iniziativa del progetto "Cupido - Cura Previeni il Dolore", allestendo un gazebo in piazza Saffi cui i cittadini potevano rivolgersi per avere tutte le indicazioni e informazioni del caso». Nei prossimi mesi, a partire dal 30 maggio, verrà organizzato un ulteriore corso di aggiornamento per medici e infermieri su "La gestione del dolore in ambito ospedaliero", pensato specificatamente per personale dell'ospedale.

 

«La prima data è stata scelta a ridosso della giornata del Sollievo proprio per sensibilizzare gli operatori su due aspetti, quello professionale e quello dell'impatto sui pazienti - dichiara il dott. Maltoni - d'altronde, insieme all'U.O. Formazione e alla Direzione Infermieristica e Tecnica, siamo impegnati a dare concretezza a quella rete del dolore e delle cure palliative prevista dalla legge 38 del 2010, effettuando una puntuale rilevazione del dolore percepito dai pazienti in tutti i reparti».

 

A livello di cure palliative e terapia del dolore, la Regione Emilia-Romagna, e l'Ausl di Forlì, sono stati dei precursori. «La legge 38 ha avuto un effetto di stimolo soprattutto per le aree del paese più arretrate da questo punto di vista - commenta il dott. Maltoni - per noi si tratta di mantenere inalterati i livelli assistenziali raggiunti». L'efficacia del lavoro svolto è confermata da alcuni studi. «Recentemente, la Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un report sull'utilizzo degli oppioidi in Regione. La nostra Azienda è in linea col trend regionale, anzi, si pone nel range più alto della classifica, il che significa una somministrazione appropriata di tali sostanze al paziente, in tutti gli ambiti: oncologico, non oncologico, e post-chirurgico».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -