Forlì: sanità, Nervegna 'in soccorso' dell'unità di Anatomia Patologica

Forlì: sanità, Nervegna 'in soccorso' dell'unità di Anatomia Patologica

FORLI' - Continua la battaglia politica e istituzionale di Antonio Nervegna, consigliere regionale e capogruppo comunale Fi/Pdl , per "salvare" l'unità di ‘Anatomia patologica' attualmente con sede all'ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì che le direzioni generali delle Ausl di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini hanno deciso di trasferire a Pievesistina di Cesena.  

 

L'esponente azzurro - che ha già sollevato il caso sui media ed ha presentato un'interpellanza in assemblea regionale e una risoluzione in consiglio comunale a Forlì - ha chiesto oggi (25 settembre , ndr) al Sindaco Masini di svolgere una comunicazione ufficiale sulla questione all'apertura dei lavori del prossimo consiglio comunale convocato  lunedì 29 settembre 2008.    

 

"In questi giorni - aggiunge  Antonio Nervegna - decine di cittadini che mi hanno contattato spontaneamente e si sono recati di persona alla sede del partito per avere notizie si dicono allarmati e delusi della gestione delle politiche sanitarie di questa amministrazione. Riteniamo che sia indispensabile mantenere a Forlì il servizio della diagnostica istologica e citologica e tutte le altre attività attualmente presenti presso l'ospedale Morgagni Pierantoni dato che un presidio ospedaliero senza un'anatomia patologica sarebbe una struttura dequalificata e incompleta e non garantirebbe un sicuro servizio alla collettività. Un intervento pubblico del sindaco, anche nel suo ruolo di responsabile della conferenza sanitaria allargata, è assolutamente necessario per fare chiarezza sull'intera questione e soprattutto - visto il totale silenzio del centrosinistra - per comprendere finalmente le ragioni della scelta del trasferimento che consideriamo "un colpo al cuore"  alla tanta decantata eccellenza del modello ospedaliero forlivese".   

 

Secondo il consigliere regionale e capogruppo comunale Fi/Pdl: "E' un  gravissimo errore ubicare nella zona industriale di Pievesistina il servizio di anatomia patologica presente attualmente nell'ospedale di Forlì dove è in funzione una rilevante attività chirurgica ed è quindi  indispensabile mantenere tutta la diagnostica istologica e citologica e tutte le altre attività attualmente presenti. Si tratta di una struttura complessa che fornisce 16.500 esami istologici, oltre ad essere l'unico servizio in Romagna che sta concludendo il procedimento di accreditamento regionale".   

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Antonio Nervegna ha già lanciato un accorato appello a tutti i sindaci del comprensorio forlivese della Conferenza sanitaria affinché si mobilitino in difesa delle strutture locali."E lunedì per l'ultima volta - conclude il capogruppo comunale Fi/Pdl - mettiamo anche alla prova lo stesso sindaco di Forlì , Nadia Masini , che s'è già dimostrata più volte incapace a difendere gli interessi della città di Forlì".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -