Forlì, sanità. Ravani nuovo direttore Salute Mentale. Mazzoni (Ausl): "professionista affermato"

Forlì, sanità. Ravani nuovo direttore Salute Mentale. Mazzoni (Ausl): "professionista affermato"

FORLI' - il nuovo direttore del servizio di Salute Mentale dell'Ausl di Forlì è il dottor Claudio Ravani, che subentra al dottor Luigi Missiroli, collocato a riposo il 1° giugno 2009. Il dottor Claudio Ravani, già direttore dell'U.O. complessa territoriale del Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Imola, assumerà anche la direzione del Dipartimento di Salute Mentale della stessa azienda.

 

Ravani entrerà formalmente in servizio il 27 luglio 2009. "Professionista conosciuto e affermato - dichiara Claudio Mazzoni, direttore generale dell'Ausl forlivese -, il dottor Ravani saprà sicuramente fornire un contributo importante al consolidamento e alla crescita del Dipartimento di Salute Mentale della nostra Ausl, portandolo ad allinearsi a quelle che sono le nuove linee guida fissate dal Piano attuativo sulla salute mentale approvato proprio quest'anno dalla Regione Emilia-Romagna".

 

Nella sua carriera, il dottor Ravani ha ricoperto molteplici incarichi, fra cui quelli di responsabile della struttura di psichiatria diagnosi e cura dell'ospedale di San Giovanni in Persiceto, e di direttore dell'U.O. complessa territoriale del Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Imola. Di grande spessore, poi, l'attività scientifica, sia dal punto di vista della ricerca sia della partecipazione, con abstracts e relazioni, a congressi nazionali e internazionali.

 

Mazzoni porge "un profondo e sentito ringraziamento al dottor Luigi Missiroli, che per vent'anni ha reso un prezioso servizio a quest'Azienda prima come dirigente medico della struttura complessa di psichiatria, poi in qualità di direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Forlì".

 

"La psichiatria locale gli deve molto - sostiene Mazzoni -. Il suo arrivo è coinciso con l'apertura del primo servizio psichiatrico di diagnosi e cura della città, quindi per quindici anni ha retto la psichiatria in tutte le sue varie articolazioni, gestendo gli ambulatori centrali e periferici del Centro di Salute Mentale, contribuendo in maniera determinante all'apertura della residenza psichiatrica "Zignola", organizzando i gruppi appartamento e seguendo l'attività del Centro Diurno. In quest'ultimo ambito, si è lanciato con energia ed entusiasmo nell'avventura della compagnia teatrale "Il Dirigibile", che tanta parte ha avuto nel migliorare la qualità della vita dei pazienti, mostrando quanto bene tale esperienza possa arrecare a chi soffre di disabilità".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -