Forlì, sanità. Russo e Balzani: "La destra ha la memoria corta"

Forlì, sanità. Russo e Balzani: "La destra ha la memoria corta"

FORLI' - I due massimi rappresentanti istituzionali forlivesi si scagliano contro il consigliere regionale del Pdl Luca Bartolini e contro la destra. Roberto Balzani, sindaco di Forlì, e Guglielmo Russo, vice presidente della Provincia di Forlì-Cesena, tornano sulla questione della direzione generale dell'Ausl ricordando che "la destra si profuse in una pubblica difesa di Claudio Mazzoni (ex direttore generale Ausl, ndr), vittima, a suo dire, di oscure manovre di delegittimazione".

 

"Successivamente, dopo la delibera unanime di tutti i sindaci del forlivese in Conferenza Socio-sanitaria - ricordano Russo e Balzani -, la nomina della Dott.sa Petropoulacos fu stigmatizzata come una mera imposizione bolognese, salvo poi riconoscere all'interessata, nelle varie sedi istituzionali, valore professionale e correttezza di comportamento nell'affrontare la difficile situazione della sanità forlivese".

 

"Non paga di questo - aggiungono sindaco e vice presidente - la destra dichiarò che era in atto una fuga dei nostri professionisti, cosa infondata e immediatamente smentita dagli stessi interessati che hanno invece continuato, con competenza, professionalità e senso del dovere, a svolgere il proprio compito. Siamo di fronte dunque ad un comportamento francamente imbarazzante, oltre che politicamente assai spregiudicato".

 

Per i due esponenti istituzionali, entrambi espressione del Partito Democratico forlivese, "l'offerta formulata, a quanto si dice, alla Dott.ssa Petropulacos, di un ruolo di alto profilo dirigenziale in un'altra Regione, confermerebbe che siamo dinanzi ad una eccellente professionista con cui continuare nella qualificazione della nostra sanità territoriale".

 

Balzani e Russo, infine, evidenziano che "in questi giorni il territorio e le istituzioni hanno difeso in maniera compatta e convinta la presenza di Petropulacos alla guida della sanità forlivese; da qui bisogna ripartire con spirito di unità per rilanciare fortemente il giusto ruolo della  sanità forlivese in Area Vasta. Se la destra, come pare da recenti dichiarazioni, si trova ora su questa lunghezza d'onda, ne prendiamo atto con soddisfazione: sarà più facile per tutti operare in questo senso".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -