Forlì, sanità. Successo per il corso teorico-pratico sulla videolaringoscopia

Forlì, sanità. Successo per il corso teorico-pratico sulla videolaringoscopia

FORLI' - Videolaringoscopia, istruzioni per l'uso. Grande successo, al "Morgagni-Pierantoni", per il corso teorico-pratico "La gestione delle vie aeree oggi: la videolaringoscopia", diretto dal dott. Giorgio Gambale, direttore dell'U.O. di Anestesia e Rianimazione, e dal dott. Ruggero Corso, della stessa unità, nonché responsabile della formazione del Dipartimento di Emergenza. Obiettivo dell'iniziativa, insegnare il corretto utilizzo di questa tecnica, indicata nella diagnosi delle malattie della laringe e dell'ipofaringe per valutare l'interno degli organi mediante l'utilizzo di strumenti a fibre ottiche. Oltre a una parte teorica, il corso ha avuto anche riscontri pratici, con simulazioni di intervento su manichino. All'iniziativa, promossa dall'Accademia nazionale di Medicina, sezione di Anestesia e Rianimazione, col patrocinio dell'Associazione Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani Emergenza Area Critica, dell'Associazione italiana di Anestesia Rianimazione Emergenza e Dolore, e dell'Ausl di Forlì, hanno partecipato ben 46 professionisti fra medici e infermieri afferenti a Pronto Soccorso, 118, Medicina d'Urgenza, Anestesia e Rianimazione, provenienti da tutta Italia, specialmente dalle regioni del nord e del centro. Assai lusinghieri i giudizi espressi a fine corso: l'evento è stato giudicato efficace o molto efficace dalla maggioranza degli iscritti, la qualità educativa è stata ritenuta eccellente e l'esposizione dei contenuti buona o eccellente. Premiato, dunque, l'impegno di docenti e relatori del corso, tutti medici e infermieri dell'U.O. di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì.

 

Se il corso ha riscosso una così elevata partecipazione, è anche per l'importanza dell'argomento trattato. «La capacità di gestire correttamente le vie aeree è fondamentale sia in sala operatoria che nel Dipartimento dell'Emergenza, e costituisce uno degli obiettivi per garantire la sicurezza - illustra il dott. Gambale - La videolaringoiatria rappresenta un'acquisizione ulteriore e recente nella continua sfida per una gestione più sicura delle vie aeree. Il nostro intento è stato quello di dare la possibilità ai colleghi intervenuti di farsi un'idea chiara su quanto offerto dal mercato, proponendo loro il punto di vista di colleghi con esperienza specifica. E' per questa ragione che il corso è stato strutturato per fornire al partecipante conoscenze teoriche e pratiche tali da consentire l'utilizzo della videolaringoscopia nelle più comuni situazioni cliniche».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -