Forlì, Sapro e Seaf. La preoccupazione di Balestra (Idv)

Forlì, Sapro e Seaf. La preoccupazione di Balestra (Idv)

FORLI' - "Italia dei Valori di Forlì esprime forte preoccupazione per la situazione di Sapro e di Seaf. Le due aziende, entrambe con bilanci molto negativi, necessitano di percorsi immediati e forzati di recupero. Invitiamo l'amministrazione a proseguire con forza nella sua azione di controllo sulle società per avere un riscontro reale sulla valutazione dei piani industriali, in piena trasparenza. Non è più rinviabile la necessità di uscire da qualsiasi tipo di stallo, anche se la via da percorrere dovesse rivelarsi dolorosa".

 

E' quanto ha detto Federico Balestra, consigliere comunale a Forlì per l'Italia dei Valori sulla situazione di Sapro e Seaf.

 

"La città subisce da tempo un peso economico, ormai diventato insostenibile, per la gestione in perdita delle due partecipate. Molte delle potenzialità di sviluppo, di investimento e di welfare del nostro territorio sono bloccate dai problemi di bilancio delle società in questione. Sosteniamo la necessità di fare qualsiasi tentativo per salvare i beni pubblici, ma, come più volte espresso nell'ultimo anno dal nostro partito, c'è un punto oltre il quale non si può andare,  in funzione del maggiore interesse pubblico perseguibile".

 

"Italia dei Valori - dice Balestra - nelle scorse legislature seppur non presente in consiglio comunale, è sempre stata critica verso la gestione di queste partecipate. Ora da dentro le istituzioni il nostro obiettivo è quello di un impegno costante nell'ottica di comporre un sistema di partecipate pienamente recuperato: con dati positivi in ogni sua componente, controllato dall'Amministrazione in modo efficiente. Ci preme ribadire l'esclusività della nostra azione a favore e per la tutela dell'interesse pubblico. Altre logiche di interesse o difesa ad oltranza di equilibri politici non ci appartengono. Chiediamo quindi alla giunta di arrivare ad una soluzione per Sapro e Seaf, non facciamo passare altro tempo".

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Ricordo che idv ha votato, poche settimane fa, a favore una delibera che fa uscire dalle casse del comune oltre un milione di euro per Sapro e che riguarda il prestito che il Comune di Forlì, come socio, farà nei confronti della società (parte di un prestito di 3,4 milioni di euro suddivisi tra comuni di Forlì, Cesena, Forlimpopoli, Bertinoro, Camera di commercio e Provincia). L'accordo proposto dall'advisor Sinloc, sottoscritto dagli amministratori di Sapro e dalle banche, annovera una serie di impegni anche a carico del municipio forlivese, tra cui la valorizzazione attraverso la modifica delle destinazioni d'uso di due aree non industriali di Sapro, l'ex Foro Boario e l'ex Consorzio agrario. Io questa la interpreto come una bella speculazione edilizia in quelle due aree, non so come la intendano quelli dell'italia dei valori di mercato

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -