Forlì, Sapro. Se risanamento sarà impossibile, il Comune porterà i libri in tribunale

Forlì, Sapro. Se risanamento sarà impossibile, il Comune porterà i libri in tribunale

Forlì, Sapro. Se risanamento sarà impossibile, il Comune porterà i libri in tribunale

FORLI' - "Sulle società partecipate ci poniamo in totale discontinuità con le amministrazioni precedenti": è la sintesi che Roberto Balzani fa in occasione del bilancio del suo primo anno alla guida di Forlì. Il sindaco parla nello specifico del caso di Sapro, la società pubblica per l'urbanizzazione delle aree industriali, su cui pende una richiesta di fallimento avanzata dalla Procura della Repubblica di Forlì (pm Filippo Santangelo) e su cui il tribunale si deve ora esprimere sul piano di ristrutturazione per impedire la liquidazione.

 

E' netto Balzani: "Non esiterò a portare i libri in tribunale se il risanamento non sarà possibile, e inizieremo le azioni di responsabilità". Perché deve essere chiaro che "le gestioni allegre non le abbiamo fatte noi", continua. Il nuovo consiglio di amministrazione di Sapro è ora costituito interamente da funzionari dei Comuni di Forlì, Cesena e della Provincia: "Persone che sono lì perché ci devono dire se il risanamento è possibile: se non lo è, porteremo i libri in tribunale e che poi ci pensi il dottor Santangelo ad individuare le responsabilità".

 

D'altra parte la svolta sulle società partecipate dal Comune, per Balzani, è evidente: "Nomine fatte attraverso bandi in cui si richiedono profili tecnici, controlli che prima nessuno riusciva a fare". E ancora: "Ora finalmente riusciamo a tenerle monitorate, il ché non significa che riusciamo a risolvere tutti i loro problemi". In ogni caso, per il sindaco, i risparmi solo sui consigli di amministrazione ammontano già a 150 mila euro. E la regola che chi non ha i conti in ordine va al fallimento, avverte Balzani, "vale per tutte le società partecipate".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    Bene: Aeroporto e Serinar destinate a fallimento sicuro allora... meno male.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -