Forlì: saracinesche abbassate per il Pride. Si cerca una nuova gestione

Forlì: saracinesche abbassate per il Pride. Si cerca una nuova gestione

Forlì: saracinesche abbassate per il Pride. Si cerca una nuova gestione

FORLI' - Dal 1992 ospitava le serate forlivesi dei giovani. Tutti ci sono passati. Ma ora la gestione non ce la fa più ed un altro locale getta la spugna. Dopo il Madamadorè anche il Pride chiude. Saracinesche abbassate ed un cartello: "Affittasi". Per ora si spera in una nuova gestione che valorizzi quello che è stato il punto d'incontro di tanti giovani soprattutto under 25. Il motivo? "Non ce la facevamo più", spiegano i gestori. Ma non è un problema economico.

 

"Siamo un gruppo di 50enni - dichiarano i gestori al Resto del Carlino - non abbiamo le energie. Il contratto è scaduto a dicembre e abbiamo lasciato perdere. Il locale in sé si sosteneva, il problema è nostro". Ora dunque si cercano nuovi volti interessati al locale, che aveva una sua clientela, che, nelle giornate del martedì e venerdì, arrivava anche a 5-600 persone.  

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    Mi sembra chiaro che se dichiarassero che il locale "faticava" o comunque era in difficoltà economiche, difficilmente potrebbero riuscire a trovare un nuovo acquirente...

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    esatto bravo romagnolo, a 50 anni poi cosa si è vecchi per lavorare ??? la verità è che i locali più grandi sono tutti coperti da debiti, alcuni non hanno i soldi per porre in liquidazione i locali tanti sono i debiti...l'alternativa è il fallimento...

  • Avatar anonimo di romagnolo80
    romagnolo80

    Ma... Parliamoci chiaramente.. Se andava così bene i gestori 50enni non rimanevano?? E' stato semplicemente spazzato via dalla crisi come quasi tutti i locali di Forlì... Io passando in macchina lo vedevo sempre chiuso eccetto il venerdì sera... E' sufficente lavorare una sera alla settimana per campare?

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    Ecco che ora si versano lacrime di coccodrillo. Fin tanto che era aperto rappresentava per alcuni un luogo di perdizione e pericoloso per i giovani; dove rumore, schiamazzi e chissà che altro la facevano da padroni. Ora che chiude ecco che ci si straccia le vesti, rimpiangendo un luogo di incontro ed aggregazione per i giovani. Un po' di equilibrio e coerenza mai ??!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -