Forlì, scatta la settimana Blu dell’Anffas

Forlì, scatta la settimana Blu dell’Anffas

L'Anffas di Forlì lancia la Settimana BLU, una serie di importanti appuntamenti previsti da sabato 19 marzo fino al week end del 26 e 27.

Si parte dal 19 marzo (ore 11,00 presso la sede di via Ridolfi, 18), con l'inaugurazione della "Stanza dei bambini", un progetto a cui Anffas ha dedicato tutta l'attività di raccolta fondi del 2010. Si tratta di un ampio locale, all'interno della sede dell'associazione, allestito con un arredo specifico per attività di carattere ludico, motorio e psicomotorio per bimbi disabili, che verranno gestite da uno staff di operatori professionali (psicomotricista, educatori, psicologi) coadiuvati da giovani volontari.

 

Sempre sabato 19, ma alle 20,30, al Diego Fabbri è previsto lo spettacolo "Una piccola storia di amicizia" (in collaborazione con ASFO, AGIF e associazione "Gruppo di preghiera di Montepaolo) che vedrà sul palco del principale teatro cittadino i ragazzi disabili.

Si salta, poi a martedì 23 marzo, quando al Centro Culturale San Francesco, l'associazione propone il convegno "L'alunno, protagonista della scuola del futuro". Un approfondimento, quindi, sul sull'istruzione scolastica, anche alla luce dell'integrazione dei disabili, che vedrà a confronto studenti, genitori ed insegnanti. Parteciperanno anche gli assessori Gabriella Tronconi (Comune di Forlì) e Bruna Baravelli (Provincia Forlì-Cesena), la dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale Raffaella Alessandrini, Luigi Croce (Università Cattolica di Brescia), Giuliana Barzanti (dirigente del Liceo Classico Morgagni) e Ottavia Muccioli (Ufficio Studi sostegno alla persona - Provincia di Forlì Cesena).

 

Infine nel week end del 26/27 marzo Anffas si ripresenta alla città con una manifestazione tradizionale "Una rosa per l'Anffas", un evento di sensibilizzazione nato a Forlì e, da qualche anno, "adottato" da tutte le Anffas italiane. "E'un appuntamento importante - spiega la Gaspari - per incontrare i cittadini e offrire loro, in vendita solidale, le rose blu, che non solo sono il simbolo della nostra associazione, ma comunicano molto efficaciemente quell'espressione di "meravigliosa diversità" che sono i nostri figli".

 

Saranno ben tredici le postazioni in città dove saranno distribuite, con il prezioso sostegno di varie associazioni, le rose blu, la cui vendita (5 euro cadauna) sarà finalizzata all'acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto dei disabili.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -