Forlì, sciopero Cgil: tensioni e accuse tra Amoroso (Cisl) e Santolini (Cgil)

Forlì, sciopero Cgil: tensioni e accuse tra Amoroso (Cisl) e Santolini (Cgil)

Forlì, sciopero Cgil: tensioni e accuse tra Amoroso (Cisl) e Santolini (Cgil)

FORLI' - Guerra di cifre tra Cgil e Cisl sui dati di adesione allo sciopero generale di venerdì. Antonio Amoroso, segretario della Cisl provinciale di Forlì-Cesena, diffonde i dati propri di partecipazione alla manifestazione bolognese, a suo dire ben al di sotto di quelli comunicati dalla Cgil. Enzo Santolini, segretario della Cgil Forlì replica secco: "taroccano i dati per auto consolarsi del ruolo di rappresentanza perso e di non essere stati con i lavoratori".

 

"E' bene guardare in faccia la realtà per come si è venuta a determinare - dice Amoroso -. La gran parte dei lavoratori hanno scelto di non scioperare. Ora è più che mai necessario riprendere il filo di un'azione unitaria ed andare attorno ai tavoli a trattare per ottenere quanto più è possibile e con realismo per i lavoratori ed i pensionati che rappresentiamo".

 

Santolini risponde al collega Amoroso ricordandgli che "i lavoratori sanno bene come sono andate le cose e lo sanno anche le aziende". Tuttavia si disce stupito della "l'ostinazione di altre sigle sindacali che, un po' come fanno certe Associazioni padronali, taroccano i dati per auto consolarsi del ruolo di rappresentanza perso e di non essere stati con i lavoratori".

 

Duro attacco anche al quotidiano "La Voce", che secondo Santolini, "approfittando della propria ignoranza e superficialità, dimezza i pullman e li manda a Roma dimostrando con quanta attenzione si interessa dei problemi della nostra comunità".

 

Amoroso della Cisl ritiene che "invece di aderire a scioperi  è opportuno e più dignitoso" che i rappresentanti dei lavoratori "si preoccupino di fare bene ciò che gli compete nel loro ruolo istituzionale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il segretario della Cgil osserva, infine, che "in un momento così difficile come quello che stiamo attraversando, fatto di cassa integrazione licenziamenti e redditi bassi, la CGIL, anche a Forlì, si batte perché questa crisi non ricada sulle spalle dei più deboli; questa crisi non la possono pagare solo i lavoratori dipendenti e pensionati". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -