Forlì: secondo appuntamento della Scuola per Genitori

Forlì: secondo appuntamento della Scuola per Genitori

FORLI' - "L'adolescenza non è una malattia, malgrado molti genitori lo pensino, affermando sconsolati ‘è l'età', come se l'adolescenza fosse un male inevitabile da accettare con rassegnazione e nei cui confronti è possibile solo cercare di limitare i danni." Riassume Osvaldo Poli, secondo relatore chiamato a confrontarsi con i 216 iscritti del IV anno della Scuola per genitori, giovedì 3 dicembre alle ore 20.45 alla sala conferenze della fiera di Forlì. "Sembra culturalmente assodato che il processo di crescita individuale e di separazione dai genitori debba necessariamente essere conflittuale, mentre tale eventualità rappresenta uno fra i possibili percorsi di vita, non una legge psicologica necessitante."


Lo psicologo, noto per promuovere un ruolo genitoriale autorevole, ispirato alla fermezza e all'equilibrio emotivo, affronterà proprio il tema "l'adolescenza non è una malattia", nell'ambito del percorso "genitori e figli adolescenti: presenza, non invadenza", avviato lo scorso 27 novembre dal direttore scientifico Paolo Crepet.


L'iniziativa Scuola per Genitori, promossa da Confartigianato ForlìCesena, in collaborazione con Confesercenti provinciale forlivese e Legacoop Forlì-Cesena continua a raccogliere consensi, confermando vincente la formula del confronto con esperti psicologi e psichiatri, in grado di dare suggerimenti e indicazioni utili per affrontare con maggiore tranquillità il delicato ruolo di educatore.


Si ricorda che l'accesso alla Scuola sarà consentito solo agli iscritti muniti di badge di riconoscimento.


Per informazioni contattare Confartigianato al numero 0543 452811.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -