Forlì: Senbilità Chimica Multipla, le precisazioni dell'Ausl

Forlì: Senbilità Chimica Multipla, le precisazioni dell'Ausl

FORLI' - Arrivano le precisazioni dell'Ausl forlivese in merito alla vicenda riguardante la signora G.L, affetta da sindrome di "Sensibilità Chimica Multipla" e ripresa su un noto quotidiano locale.

 

"La sindrome - dice in una nota l'Ausl di Forlì - è tuttora oggetto di studio a livello internazionale, tanto che a tutt'oggi anche da parte del Consiglio Superiore di Sanità Italiano non è stata riconosciuta come entità patologica definita, non essendo disponibili evidenze in questo senso nella letteratura scientifica anche in merito a trattamenti terapeutici efficaci".

 

"La Regione Emilia Romagna - si legge nella nota - per affrontare le problematiche relative a tale sindrome, ha istituito, nel 2007, uno specifico centro di riferimento regionale, che ha sede presso l'Unità Operativa di Medicina del Lavoro, Policlinico Sant'Orsola - Malpighi. La struttura ha competenza nell'elaborazione dei criteri del programma di valutazione clinica e nell'identificazione dei corretti percorsi diagnostici. Presso il Centro bolognese è attivo un ambulatorio nel quale tutti i soggetti con sintomi riconducibili ad MCS hanno garantita l'assistenza."

 

"Nel giugno 2008 la signora G.L. ha contattato l'Ausl di Forlì per ottenere il rimborso delle spese sostenute all'Environmental Health Center di Dallas per accertamenti relativi alla sindrome di  Sensibilità Chimica Multipla".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'Azienda USL di Forlì - conclude la nota - anche a seguito del parere espresso dal Centro di riferimento regionale, ed in mancanza di evidenze certe circa l'efficacia dei trattamenti proposti dall'Environmental Health Center di Dallas, non ha dato alcuna autorizzazione in merito".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -