Forlì, sequestrati mille petardi ad un gruppo di ragazzi: li facevano scoppiare in strada

Forlì, sequestrati mille petardi ad un gruppo di ragazzi: li facevano scoppiare in strada

Forlì, sequestrati mille petardi ad un gruppo di ragazzi: li facevano scoppiare in strada

FORLI' - L'intensa attività, posta in essere dalla Polizia Municipale, per dare attuazione all'ordinanza del sindaco anti-petardi ha portato a contestare alcune violazioni amministrative e anche al sequestro di circa mille petardi nell'ultimo giorno dell'anno a carico di un gruppo di ragazzi, tra cui un minorenne, che in piazzale del Lavoro erano intenti al lancio di petardi lungo la strada creando turbativa  e pericolo.

 

Nel periodo intercorso tra l'emissione dell'ordinanza e fine anno, si è constatata una diminuzione del disagio prodotto dall'uso improprio dei prodotti pirotecnici, tant'è che le segnalazioni di lamentele pervenute alla centrale operativa nel mese di dicembre 2010 sono dimezzate rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

 

Il Comando di Polizia Municipale di Forlì, a seguito dell'emanazione dell'ordinanza del Sindaco in materia di prevenzione e repressione dei fenomeni di degrado urbano legati all'uso, in aree e spazi pubblici, di prodotti pirotecnici, ha attivato una campagna informativa e di controllo denominata "Divertirsi senza rischi" realizzando un opuscolo informativo allo scopo.  Tramite la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale di Forlì-Cesena, si sono interessati tutti i plessi scolastici del territorio.

 

Tanti i controlli effettuati dalla Polizia Municipale, tramite personale in uniforme e anche con pattuglie in abiti civili, finalizzati alla prevenzione, all'informazione e al  rispetto dell'ordinanza che, in particolare, prevede di "non fare uso in strade e piazze fiancheggiate dagli edifici e in parchi e giardini pubblici, di prodotti pirotecnici, anche se di libera vendita, arrecando molestia o disturbo ovvero causando situazioni di disagio, di pericolo e di danno alle persone, agli animali e alle cose".

 Particolare attenzione è stata rivolta al centro storico, ai parchi e ai luoghi di ritrovo di giovani. Contestualmente sono stati effettuati controlli presso le attività commerciali interessate alla vendita, senza rilevare irregolarità specifiche.

 

Nel corso della nottata, le pattuglie in servizio hanno anche effettuato numerosi controlli per il contrasto della guida in stato di ebbrezza da abuso di alcool e sostanze stupefacenti.

Gli stessi hanno portato all'accertamento di due violazioni: il primo accertamento è stato effettuato all'una circa in viale Matteotti. Il  conducente, un ventisettenne di Rovigo, ha registrato un tasso alcoolemico pari a 1.30. Il veicolo, una Fiat Punto, è stato affidato ad altra persona in grado in guidare.

 

Il secondo accertamento è stato effettuato intorno alle 5  in Viale Roma. Per la conducente, una donna cesenate di 43 anni, si è rilevato un tasso alcoolemico pari a 1,15. Anche in questo caso il veicolo, un Mercedes classe A, è stato affidato al passeggero. Le patenti di guida sono state ritirate e i  conducenti verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria per violazione dell'art. 186 del codice della strada.

Commenti (9)

  • Avatar anonimo di Enrico
    Enrico

    ... e cmq tornando all'ordinanza che vieta i botti l'ultimo giorno dell'anno mi sembra una pataccata come quella che vietava nel ravvenate la tombola natalizia coi soldi in un centro per anziani (https://www.romagnaoggi.it/ravenna/2010/12/22/181315/) paragonandola a una bisca clandestina.. hahaha

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    @lorenz hai ragione anche te, però vedi magari se ti pagano molto, magari qualche rischio in più lo corri. O meglio, fai più a cur leggero il tuo dovere. Mi spiego, uno che appartiene alle forze dell'ordine è chiaro che è pronto in ogni momento a dare la vita per lo Stato, perchè ci crede. Onore a lui. Però se oltre all'ammirazione dei normali cittadini ha anche qualche soldo, lo fa più volentieri. Si sente più gratificato: dopotutto è umano. Se fosse come dici tu, scusa, ai nuclei speciali dei carabinieri in sicilia che rischiano di essere piombati 24h su 24 da un picciotto di passaggio dovremmo dare uno stipendio di 100 euro al mese solamente, giusto per essere sicuri che non facciano il loro lavoro per secondi fini ... Oddio, si può anche fare, ma io per primo riconosco che se anche si dà tutto per amore, avere qualche soldino non guasta. La municipale è un po' diversa. Forse sarà la selezione meno dura rispetto alla Polizia, non so. Anche per questo quando ad esempio sono fermato da un Carabiniere un po' mi inca--o, ma lo rispetto grandemente per il lavoro che fa. E anche quando mi fa la multa, magari bestemmio, ma onoro la sua divisa e il Corpo cui appartiene. Quando mi ferma uno (o soprattutto UNA, le donne son più cattive) della municipale (complice la mia mania di farmi la barba tutti i giorni e di indossare troppo spesso la cravatta) chissà com'è ma mi sento sempre vittima di un atto di bullismo. Boh.

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    J.Dorian: La tua fonte super informata ti ha chiarito nel miglior dei modi quale sia la competenza e il livello dei " vigili " dell'ultima generazione. Di sicuro una cosa la possiamo certificare,...non solo lor signori evitano per poca professionalità di fermare loschi individui ma si mimetizzano tanto bene da apparire invisibili.

  • Avatar anonimo di lorenz
    lorenz

    j. dorian: la tua fonte ti ha anche beninformato di aver poca voglia di lavorare!! scusami, ma ti chiedo, se un vigile prendesse 6.000 euro al mese che voglia avrebbe di fermare i 4 afro-italiani?? meno ancora perchè se li vorrebbe godere in tranquillità ad Acapulco o sul Suv nuovo di zecca!! :-) Io credo che il problema sia la mentalità italiana (fermo restando che il problema degli stipendi certamente esiste) insomma, si fanno ordinanze e poi non si applicano, ma allora cosa si fanno a fare?? e soprattutto, con la disoccupazione che c'è, soprattutto tra i giovani,dato che fare il vigile non è certamente uno dei lavori più duri di questo mondo (parlando francamente) la tua fonte beninformata o chi glielo ha comunicato, concedimelo, dovrebbe vergognarsi se davvero è forte coi "deboli" e debole coi "forti".

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Oh, temo che piazza Saffi sembri Baghdad non solo a fine anno. Ma oramai è così. Per il resto penso che quell'ordinanza sia stata una cosa inutile e di sola propaganda, che come tale è stata attuata da un corpo di polizia che deve essere adeguatamente motivato, e selezionato, mi permetto. Inutile, perché per chi usa in modo improprio i petardi e altri materiali esplodenti basta il normale codice penale. E' come se il sindaco avesse emesso una ordinanza per vietare l'omicidio. Bella forza, siamo tutti d'accordo, sia sul fatto che non bisogna uccidere le persone, sia sul fatto che una norma c'è già. Per quel che riguarda la capacità della polizia municipale di controllare il territorio, con i relativi rischi, ad di là dei divieti di sosta e di multe a over 65, ragazze sole e persone apparentemente per bene (in giacca e cravatta e così via), beh, aspetto prove in senso contrario. Come mi disse una fonte ben informata tempo fa, per lo stipendio che prendono col cavolo che fermano ad esempio una fiat bravo con a bordo 4 afro-italiani che tirano petardi con aspetto truce, per esempio.

  • Avatar anonimo di pasta
    pasta

    sarebbe bello.....

  • Avatar anonimo di NinoC
    NinoC

    Non è che tutta "quest'intensa" attività si sia notata in giro per Forlì... 1000 petardi mi sembrano un po' pochini se trattasi proprio di "intensa attività" ... Li vorrei proprio vedere questi vigili zelanti in altre situazioni magari più serie... Come se a Forlì non ci fosse di meglio da fare e/o controllare...

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    Ho accolto con piacere l'intenzione della giunta e del Sindaco di contrastare l'uso esagerato ed improprio dei petardi in città ma come al solito mi devo ricredere. In città nelle sere del 30 e del 31 nulla è cambiato anzi direi che a mio avviso è pure peggiorato, in certe zone come Bussecchio , Ronco e San Martino si è raggiunto il top e gli Agenti di Polizia Municipale assenti come al solito. Vorrei cogliere questa occasione per evidenziare alla nuova Comandante dei vigili che da tempo abbiamo perso di vista il suo personale,.... non si incontrano pattuglie, non si fanno più posti di blocco, i vigili di quartiere sono un sogno .....ma dove sono finiti gli agenti???....li rimetta in strada per cortesia....faccia qualcosa,..grazie.

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    probabilmente nel periodo precedente al 31 dicembre sono diminuiti gli episodi, so solo che ieri sera piazza saffi sembrava bagdad, già da diverse ore prima della mezzanotte. ragazzini tutt'altro che maggiorenni avevano vere e proprie sporte di botti e se li tiravano addosso in mezzo alla strada. il tutto sotto l'occhio di 3 pattuglie di polizia municipale piazzate accanto alla pensilina che non muovevano dito. onestamente, uno spettacolo indegno. apprezzabilissimo e da ripetere l'apertura del campanile di san mercuriale durante la notte del 31: sono convinto che se si coordinasse qualcosa con il comune, evitando di chiamare band stile veglione di fantozzi (che tra l'altro hanno suonato pure le stesse canzoni, compresa la marcia dei bersaglieri) e mettendo al bando l'uso dei petardi nel centro abitato, si creerebbe un'ottima atmosfera.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -