Forlì, si apre nel nome di Diego Fabbri la nuova stagione teatrale 2010/2011

Forlì, si apre nel nome di Diego Fabbri la nuova stagione teatrale 2010/2011

Forlì, si apre nel nome di Diego Fabbri la nuova stagione teatrale 2010/2011

Parte la nuova stagione teatrale del Diego Fabbri, dal 3 novembre 2010 al 15 aprile 2011, che presenta una serie di significative coincidenze. Il direttore artistico del Teatro, Franco Fabbri, ha concluso la sua attività lavorativa nel giugno di quest'anno, non prima di aver preparato per il pubblico forlivese questa Stagione che segna la conclusione del primo decennio di attività del Teatro. Teatro che si misura inoltre con il trentennale della scomparsa (14 agosto 2010) e con il centenario della nascita (2 luglio 1911) del grande drammaturgo forlivese Diego Fabbri.

 

La Stagione di Prosa 2010/2011 si apre con un omaggio appunto a Diego Fabbri incentrato su uno spettacolo di nuova produzione, una delle sue opere più intense ed applaudite: "Processo a Gesù", affidato ad uno dei più noti attori, per di più forlivese, Massimo Foschi, per la regia di Maurizio Panici. A seguire il cartellone propone uno dei classici di Shakespeare, "Le allegre comari di Windsor", interpretato da Leo Gullotta, quindi "Edipo re" di Sofocle, affidato a Franco Branciaroli. Il 2011 si aprirà con il nuovo spettacolo di Massimo Lopez "Ciao Frankie", dedicato a Frank Sinatra.

 

In febbraio appuntamento con due ottime attrici: Isabella Ferrari, impegnata con Ennio Fantastichini ne "Il catalogo di Carrière" ed Elisabetta Pozzi, che tradurrà per la scena il capolavoro di Pedro Almodovar, "Tutto su mia madre". "Roman e il suo cucciolo", a marzo, vedrà Alessandro Gassman nel duplice ruolo di protagonista e di regista, mentre spetterà a Sebastiano Lo Monaco, anch´egli interprete e regista, chiudere la Stagione con un capolavoro del Pirandello meno conosciuto, "Non si sa come". "Processo a Gesù", "Le allegre comari di Windsor", "Edipo re", "Roman e il suo cucciolo" e "Non si sa come" faranno parte del Progetto Speciale Scuole, dedicato agli studenti delle Superiori forlivesi.

 

La Stagione di Danza proporrà sei appuntamenti di sicuro interesse tra gennaio ed aprile, con due punte di diamante, il Moscow City Ballet che danzerà sulle note de "La bella addormentata" di Tciaikovskij e Serata Forsythe con il "Ballet de Lorraine". Accanto a questi: "Non solo Bolero" con la Compagnia Mvula Sungani di Kledi Kadiu; "Otello" del Balletto di Roma su musica di Dvorak; "Casanova", dall'ultima produzione di Aterballetto e "Paracasoscia" su musiche di Donizetti, Verdi, Puccini, Rossini, del Botega Dance Company. Per la Stagione di Operetta il classico "Paese dei Campanelli" di Lombardo e Ranzato (Compagnia Italiana di Operette 2003) sarà accompagnato da "La Bajadera" di Emmerich Kalman ed "Hello Dolly!" della Compagnia Abbati/Inscena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -